Monia Morelli della Digos di Perugia diventa primo dirigente della Polizia di Stato

Dal 2018 nel capoluogo umbro, ottiene la promozione su decisione del consiglio di amministrazione del Ministero dell’Interno

Prestigioso riconoscimento per la dottoressa Monia Morelli, dirigente della Digos di Perugia che è stata promossa a Primo Dirigente della Polizia di Stato. A decidere la promozione del Vice Questore è stato il consiglio di amministrazione del Ministero dell’Interno, presieduto dalla ministra Luciana Lamorgese, che all’esito della seduta del 6 maggio scorso ha reso noti i nomi dei dirigenti ritenuti meritevoli di ottenere l’avanzamento per il loro impegno e le loro capacità.

Lureata in Giurisprudenza, nel 1997 inizia il suo percorso professionale nella Polizia di Stato con la qualifica di Commissario prestando servizio in Veneto e successivamente a Roma, ove ha ricoperto incarichi presso gli Uffici Centrali del Dipartimento della Pubblica Sicurezza. Dal 2008, per dieci anni, ha ricoperto l’incarico di Dirigente della Digos di Viterbo fino al 2018, anno in cui ha assunto la dirigenza della Digos di Perugia.

Coronavirus, le forze dell'ordine non abbassano la guardia: "Fase 2 delicata, continuano i controlli"

L’ attestazione di merito, arrivata dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza, è un chiaro riconoscimento al lavoro svolto con indiscussa professionalità dal funzionario che, con il proprio operato, ha contribuito all’innalzamento dei livelli di sicurezza reale e percepita nella comunità oltre che all’ottimale andamento dell’Ufficio da lei diretto. In questo periodo alla Digos perugina, ha seguito complesse e delicate situazioni di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica anche di notevole impatto sociale e mediatico, tra cui le consultazioni elettorali della Regione Umbria, che sicuramente hanno assunto un rilievo tale da trascendere ampiamente l’ambito locale, assumendo un importantissimo rilievo nazionale. Anche in quella occasione, la dottoressa Morelli ha seguito personalmente e quotidianamente i più rilevanti e delicati appuntamenti, operando in modo da consentire il regolare e sereno svolgimento di tutte le iniziative.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla dottoressa Morelli - si legge in una nota della Questura di Perugia - vanno gli auguri del questore dottor Antonio Sbordone oltre che per la promozione ricevuta anche per il nuovo incarico che le verrà assegnato: “Conosco la dottoressa Morelli da poco - ha detto Sbordone -, ma ho avuto modo di apprezzarne le doti di professionalità equilibrio e competenza perché tali doti, nel funzionario, risaltano con evidenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • INVIATO CITTADINO Perugia, città (ab)usata senza ritegno… nell’indifferenza generale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento