Lunedì, 21 Giugno 2021
Attualità

"Non basta il casco serve anche la testa", più sicurezza lungo la strada dei motociclisti

Nuovi cartelli al termine degli interventi lungo la Apecchiese, strada teatro di corse in moto e di incidenti

L'Apecchiese è la strada delle moto. Un percorso tortuoso tanto amato dai motociclisti e teatro di corse motociclistiche e di tante sanzioni.

Per questo la Provincia di Perugia, dopo i lavori di manutenzione, ha deciso di realizzare una cartellonistica specifica che invita ad usare prudenza. "Non basta il casco serve anche la testa" è questo lo slogan su alcuni cartelli stradali che sono stati posizionati lungo la strada regionale 257 "Apecchiese" che collega il comprensorio altotiberino con quello marchigiano della valle del Metauro.

Una strada molto transitata, soprattutto da motociclisti e appassionati delle due ruote, perché caratterizzata da una gran quantità di curve, quasi da record in rapporto ai chilometri totali. Sono infatti 141 le curve rilevate e rese note dai tecnici della Provincia di Perugia, alle quali si aggiungono 12 rettifili, alcuni dei quali in semicurva. Dati statistici rilevati a campione dal Servizio Gestione Viabilità della Provincia di Perugia in un determinato periodo estivo dell’anno precedente alla chiusura della SS73 Bis di “Bocca Trabaria”, hanno messo inoltre in risalto che, nelle due corsie di marcia da Città di Castello al confine di Provincia e viceversa, sono stati complessivamente 12.615 i veicoli che vi hanno transitato, di cui 10.961 autovetture e circa 700 motocicli. Il Tgm (traffico giornaliero medio) rilevato a campione sempre nel medesimo periodo, cioè il numero medio giornaliero di veicoli nei 7 giorni, è risultato essere pari a 1802 mezzi di cui 1729 “leggeri” e 73 “pesanti”.

A seguito della conclusione degli interventi di straordinaria manutenzione consistenti nel ripristino e adeguamento dei piani viabili a tratti saltuari e la conseguente messa in sicurezza del tracciato stradale del versante umbro la Provincia di Perugia sta intraprendendo iniziative volte a sensibilizzare l’utenza stradale al congruo utilizzo dell'arteria viaria, che è stata teatro di numerosi incidenti spesso purtroppo con esito mortale, ed in particolare al rispetto dei limiti di velocità e di tutta la segnaletica nel suo complesso, incoraggiando la percorrenza della strada in sicurezza anche in considerazione del grande valore turistico e paesaggistico che la stessa ricopre.

A tale scopo, similmente al versante marchigiano, sono stati installati due cartelli di sicurezza che invitano gli utenti ed in particolare quelli su due ruote alla prudenza. Tali cartelli bifacciali, recanti il messaggio “non basta il casco serve anche la testa”.

L’Apecchiese è la strada di collegamento interregionale Umbro-Marchigiana di oltre 53 chilometri di lunghezza: si estende da Città di Castello ad Acqualagna, passando per Apecchio e Piobbico in Provincia di Pesaro-Urbino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non basta il casco serve anche la testa", più sicurezza lungo la strada dei motociclisti

PerugiaToday è in caricamento