Rete Lilliput, l’arte dei servizi per l’infanzia di Polis: un anno dedicato alla crescita dei bambini e alle famiglie

Nidi aperti di pomeriggio e sera, laboratori, arte, spazio lettura e i mestieri dei nonni, le tante iniziative nei centri gestiti da Polis in Umbria e Abruzzo

Bambino, famiglia e comunità. Sono gli elementi fondanti sui quali si basa l’attività dei nidi della Rete Lilliput della cooperativa sociale Polis.

Nel mese di giugno si chiude l’anno educativo svolto nelle quindici strutture gestite tra Umbria e Abruzzo (prossima apertura anche in Puglia, con oltre 200 bambini iscritti) basato su attività incentrate sulla scoperta del valore di far parte di una comunità, con diverse iniziative, da laboratori ad incontri tematici; tutti i progetti educativi dei nidi sviluppati sul filo conduttore del riuso, l’arte povera, musica e l’arte. E con un unico presupposto: mettere al centro il mondo del bambino. Un mondo abitato da persone: lui, la sua famiglia, le educatrici, il personale del nido e la comunità all’interno della quale il bambino e la sua famiglia vivono la quotidianità.

Attenzione è stata posta all’esperienza manipolativo-sensoriale, tipica della produzione artistica, in chiave evolutiva, con la mano che può essere considerata una sorta di prolungamento della mente. Già Maria Montessori sosteneva che l’attività artistica fosse una forma di “ragionamento” e che “percezione visiva” e “pensiero” fossero connessi in maniera inscindibile. Il lavoro creativo, nel suo svolgimento, coinvolge numerose capacità cognitive e un bambino assorto a dipingere, creare, danzare, comporre, non fa altro che “pensare” con i propri sensi. Fondamentale l’apporto degli studi di Bruno Munari nell’introduzione dell’arte e della bellezza nei nidi per invogliare il bambino alla sperimentazione, alla libera scoperta e all’autonomia.

I nidi Lilliput hanno lavorato molto sul coinvolgimento delle famiglie attraverso la realizzazione, ad esempio, dell’angolo della lettura realizzato con materiale povero e di recupero presso l’asilo nido “La Mimosa” di Pescara, le importanti collaborazioni con Nati per leggere Abruzzo e Umbria, l’associazione italiana biblioteche, l’associazione culturale pediatri e il Centro per la salute del bambino o gli incontri con nonni e genitori per la realizzazione dell’orto preso l’asilo nido “Maria Immacolata” di Petrignano d’Assisi oppure con la significativa la collaborazione con l’Istituto “Veralli Cortesi” di Todi con laboratori ed incontri intergenerazionali. Nonni e nonne, genitori e cittadini sono entrati in questi spazi portando le loro esperienze e i loro talenti in un continuo interscambio educativo e relazionale. La Rete Lilliput ha promosso anche interventi collaterali come i laboratori di cake design presso “Tantetinte” di Perugia per i genitori e bambini.

Da ricordare l’esperienza dei Nidi aperti anche il pomeriggio e la sera per offrire un aiuto alle famiglie e consentire ai genitori che lavorano di trovare il tempo per se stessi e uno spazio dove confrontarsi con personale preparato sul rapporto con i propri figli e sul loro essere genitori. Da una parte lo “Spazio gioco bambini” presso il nido di Tantetinte di Perugia, indicato per bambini dai 12 mesi ai 5 anni, dal lunedì al venerdì in orario pomeridiano, dall’altra lo spazio di counseling, come sportello di ascolto presso il nido “Cappuccini” di Todi e non ultimo il progetto finanziato dal Comune di Todi, “spazio Bambini e famiglie” che ha coinvolto genitori, nonni e bambini in esperienze laboratoriali con i mestieri presenti nella comunità. Sempre presso il nido di Todi Cappuccini è proseguito con successo e apprezzamento il servizio “La sera al nido”,a supporto delle famiglie, grazie all’accoglienza dei bambini del nido in orario serale presso in nido comunale Cappuccini di Todi, gestito da Polis.

Per il prossimo anno l’impegno è quello di aprirsi sempre più verso il territorio con momenti laboratoriali e di confronto, per rendere il nido la prima forma di comunità con cui si relaziona la famiglia.

Potrebbe interessarti

  • Igiene del letto, quante volte cambiare le lenzuola?

  • Come richiedere gli assegni familiari nel 2019 e chi ne ha diritto

  • Cuocere i cibi in lavastoviglie: non solo moda, ma ecologia e convenienza

  • Invasione di formiche, come eliminarle con i rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Tragedia all'alba, donna di 46 anni muore sotto al treno: indagini in corso

  • Umbria, tragedia lungo la strada: l'auto si schianta contro un albero, muore a 36 anni

  • Luca sparisce nel nulla, poi il lieto fine: "E' stato ritrovato, grazie a tutti"

  • Tragico Erasmus, studente spagnolo si tuffa in piscina e muore sotto gli occhi degli amici

  • Castiglione del Lago, schianto all'alba: ferita una ragazza

  • Tragedia in Umbria: non rispondeva alla vicina, trovata morta in casa

Torna su
PerugiaToday è in caricamento