menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento del convegno (Vujovic è a destra del telegiornalista Gino Goti)

Un momento del convegno (Vujovic è a destra del telegiornalista Gino Goti)

La sede del Crea-Ofa (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria) è in forse, la stanno dismettendo... a meno che intervenga la Regione

Alessandro Vujovic, studioso di vaglia ed esperto su tutto quello che concerne l’oro verde, segnala anche l’esistenza di un problema non di poco conto...

Alessandro Vujovic, studioso di vaglia ed esperto su tutto quello che concerne l’oro verde, dà conto di un’interessante iniziativa. Scrive su un gruppo specializzato da lui fondato (“La riserva indiana dell’olio vero”) una nota di grande interesse economico, sociale e culturale.

Ma segnala anche l’esistenza di un problema non di poco conto: “Il palazzo storico di Spoleto che era la sede del CREA-OFA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria) lo stanno dismettendo, a meno che intervenga la nostra Regione”. Ovvio il riferimento alla politica, che pure ha ufficialmente riconosciuto l’importanza e il significato del convegno “La cultura e la coltura dell’olio”, tenuto a Spoleto. Politica che forse… è un po’ pigra a mettere al sicuro la sede.

Il convegno è stato tenuto presso la sede CREA-OFA (Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e per l’Analisi dell’Economia Agraria) di Via Nursina, n 2. Ricorda Alessandro: “Era presente al convegno Fernanda Cecchini, Assessore alle Politiche agricole ed agroalimentari e allo Sviluppo rurale della Regione Umbria”.

Ma dove sta il problema?

Spiega l’esperto: “Finora la sede è stata utilizzata dall'Accademia Nazionale dell'Olivo e dell'Olio. Dispone di una ricca biblioteca sull'olivicoltura, con libri anche del 1500, oltre a un bellissimo museo storico, con macchine preziose e rarissime. Tutto questo è un fiore all'occhiello di questa città e della nostra Regione”. Aggiunge: “Il Convegno "La Cultura e la Coltura dell'Olio" ha portato nella città del Festival accademici di spessore internazionale con relazioni molto interessanti”.

Conclude Vujovic: “Un complimento va, per la perfetta organizzazione, all'Assessore alla Cultura al Comune di Spoleto, Sen. Ada Spadoni Urbani”. Il Convegno è stato a cura del Comune di Spoleto, in collaborazione con l’Accademia Nazionale dell’Olivo e dell’Olio con il B.I.M. e con il G.A.L.

Ma – si torna a chiedere – dove sta il problema?

Forse che questa sede potrebbe venir meno, bloccando le meritorie iniziative sulla nostra importante risorsa agricola, economica e culturale? Se così fosse – ossia se la CREA-OFA dovesse essere sloggiata dalla sede – ci sarebbero da fare le barricate. Gli spoletini, ma anche i perugini, sono pronti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento