menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola, sabato protesta degli studenti davanti all'Ufficio scolastico regionale

Le richieste: ritorno a scuola in sicurezza e investimenti per riqualificare le strutture scolastiche

Gli studenti protestano in piazza per poter tornare a scuola in presenza.

Dopo la protesta di oggi in piazza IV Novembre l’Unione degli Studenti Perugia convoca un presidio sotto l’Ufficio scolastico per sabato 23 gennaio alle 9 di mattina per rivendicare una scuola sicura in vista del rientro in presenza previsto per il 25 gennaio.

"Per la scuola non è stato fatto abbastanza, la politica generale non si è presa le proprie responsabilità e si è scelto di rendere prioritario altro rispetto alla grave crisi scolastica che da quasi un anno stiamo affrontando" denunciano gli studenti che rivendicano il "diritto all’istruzione" che non può essere contrapposto al diritto alla salute.

"Per rientrare a scuola in presenza riteniamo necessario ribadire che ci sono degli investimenti necessari da fare al fine di ricostruire le nostre scuole - sostengono gli studenti - Vogliamo che la mobilità venga incrementata. Sul tema dei trasporti manca ancora molto. Le istituzioni devono rilasciare i dati e investire affinché ogni studente, studentessa e membro della comunità scolastica possa raggiungere la scuola in sicurezza".

Per tornare in presenza è importante che le aule siano "a norma e in sicurezza" e i "problemi edili delle nostre scuole sono ormai da troppo tempo trascurati e non possono più passare inosservati".

Le risorse europee previste per il post emergenza sanitaria dovrebbe essere anche utilizzate per la "ristrutturazione e riprogettazione degli spazi scolastici dal momento che la gran parte di essi non sono in regola, esponendo quotidianamente, anche in tempi pre covid, la popolazione studentesca a rischi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento