Giovedì, 28 Ottobre 2021
Attualità

Le scuole d'eccellenza in Umbria secondo la Fondazione Agnelli: ecco quelle che preparano meglio all'università

La classifica Eduscopio 2020: Assisi meglio di Perugia al Classico, Scienze umane migliore a Spoleto, il Volta nel campo tecnologico

Le scuole migliori dell’Umbria si riconoscono dai risultati di Eduscopio, strumento messo a disposizione della Fondazione Agnelli che si basa sui risultati ottenuti nel primo anno di università da chi è stato matricola nell’anno precedente in un classico, scientifico, linguistico, artistico.

Come vengono confrontate le scuole? Sulla base della media dei voti conseguiti agli esami universitari dai diplomati di ogni scuola e sulla percentuale esami superati dai diplomati di ogni scuola. Per farlo viene utilizzato un indice Fga “che mette insieme la media dei voti e i crediti ottenuti normalizzati in una scala che va da 0 a 100, dando un peso pari al 50% ad ognuno dei due indicatori”. Poi si considera la media dei voti “un indice, normalizzato per tenere conto del diverso grado difficoltà dei corsi di laurea e degli esami sostenuti, che ci dice qual è la media dei voti universitari ottenuti dagli studenti della scuola”. Si prosegue con i crediti ottenuti tenendo conto “del diverso grado di difficoltà dei corsi di laurea, che ci dice quanti crediti universitari sono stati ottenuti dagli studenti della scuola in percentuale sui crediti previsti al primo anno di corso” e, infine, i diplomati in regola, cioè “quanti studenti iscritti al primo anno in questa scuola hanno raggiunto senza bocciature il diploma 5 anni dopo. Se è alto, la scuola è molto inclusiva e gli studenti hanno avuto percorsi regolari. Se è basso, la scuola è molto selettiva e gli studenti sono incappati in bocciature e/o hanno abbandonato il corso di studi”.

In questa speciale classifica, quindi, nella sezione liceo Classico il Properzio di Assisi ha un indice Fga di 76.54 (75.9 di crediti ottenuti) e supera il Mazzatinti di Gubbio con 74.84, l’Annibale Mariotti di Perugia che ha 74.51 (ma una media voti più alta: 27.52 contro 27.26), al quarto posto lo Jacopone da Todi con 70, poi il Sansi Leonardi Volta di Spoleto con 69.9, per proseguire con il Battaglia di Norcia (69.15), il Plinio il Giovane (66.93), il Gaio Cornelio Tacito di Terni (66.91), il Frezzi – Angela di Foligno (65.42) e il Maria Montessori di Perugia (45.54).

Gli istituti ad indirizzo Scienze umane il primo posto va al Sansi-Leonardi-Volta di Spoleto (65.73), poi lo Jacopone da Todi con 65.39 e il Frezzi di Foligno con 60.08; quarto il Mazzatinti di Gubbio (58.18), il Sigismondi di Nocera (56.7), il Pieralli di Perugia (55.96), il Properzio di Assisi (53.7), l’Angeloni di Terni (50.29) e il Gandhi di Narni (42.23).

Capitolo liceo Scientifico: vince il Principe di Napoli di Assisi con 85.54, superando il Plinio il Giovane (83.59) e l’Alessi di Perugia (81.73). Seguono a cascata il Galilei di Perugia con 80.79, il Salvatorelli Moneta di Marsciano (79.03), il Sansi-Leonardi-Volta di Spoleto (79.02), lo Jacopone con 78.49, i licei Galilei e Donatelli di Terni (rispettivamente 77.63 e 72.25), il Da Vinci di Umbertide (75.29), il Marconi di Foligno (71.85), il Mazzatinti di Gubbio (69.95) e il Casimiri di Gualdo (69.24).

Il Properzio con 67.36 è in cima alla graduatoria anche per i licei Linguistici, seguito dallo Jacopone da Todi e del Frezzi di Foligno (65.16 e 64.59), poi dal Pieralli e dal Giordano Bruno di Perugia (58.73 e 54.88).

Nei tecnici ad indirizzo economico un’altra scuola di Assisi è davanti a tutte le altre: Il Bonghi con un indice del 66.66, segue il Franchetti Salviani di Città di Castello (62.87) e il Capitini di Perugia (58.98).

Per l’indirizzo tecnologico il podio è composto dal Volta di Perugia (61.02), Da Vinci di Foligno (58.33) e Bonghi (48.52).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le scuole d'eccellenza in Umbria secondo la Fondazione Agnelli: ecco quelle che preparano meglio all'università

PerugiaToday è in caricamento