Scuola, il ministro: l’apertura non è a rischio. E sulle mascherine: gli studenti potranno abbassarla da seduti

Mascherina gratuite, assunzioni e sicurezza: parla il Ministro Azzolina

“L’apertura non è a rischio. Abbiamo il dovere morale di riaprire tutte le nostre scuole, è una priorità del Paese e una priorità assoluta del Governo”. Lo ha dichiarato il ministro dell’istruzione, Lucia Azzolina, intervistata dal TG1 a proposito del nuovo anno scolastico. “Certamente è un’operazione molto complessa, lavoriamo da settimane – ha spiegato il ministro - ma siamo più pronti rispetto a quando la pandemia è scoppiata”'. 

Ritorno a scuola. I sindaci alla Regione: "Subito un tavolo su sicurezza, trasporti e mense"

Parlando dell’uso delle mascherine in classe, uno dei temi caldi di queste settimane; il ministro ha specificato che si tratta di “uno strumento di protezione importante e noi ne distribuiremo 11 milioni al giorno in tutte le scuole. Noi abbiamo fatto dei lavori nelle scuole: abbiamo allargato le aule, abbiamo cercato ulteriori spazi affinché là dove sia garantito il metro di distanziamento gli studenti, da seduti, possano abbassare la mascherina”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, Perugia piano per mettere in sicurezza le scuole: tutti gli interventi

“Quest’anno – ha aggiunto ancora - stiamo assumendo a tempo indeterminato fino a 100mila persone tra docenti e Ata, ulteriori 70mila a tempo determinato e abbiamo digitalizzato le procedure. Questo renderà tutto il sistema più veloce affinché a settembre si riparta”. Ultima questione toccata, quella della responsabilità penale dei presidi: “Non devono avere timore – rassicura Azzolina - Il parlamento e il Governo hanno lavorato a norme di sicurezza che permettono di evitare di avere dei rischi sulla responsabilità penale e civile, laddove ci fossero contagi sul luogo di lavoro”.
 

Coronavirus e scuola, la bufala sugli alunni con i sintomi del Covid-19 su Facebook e WhatsApp

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento