Venerdì, 12 Luglio 2024
Attualità

Scuola, docenti di sostegno e delle categorie protette "tagliati" dall'algoritmo

La protesta: "Nessuno ha aggiornato il file con i nomi in graduatoria e ci sono passati avanti professori con meno anni di servizio"

Docenti tagliati fuori dall’algoritmo perché non sono state aggiornate le graduatorie del sostegno e dei professori inseriti nelle graduatorie protette.

La normativa italiana, in particolare la legge 68/99, tutela i docenti portatori di handicap, stabilendo che i professori in questione avrebbero dovuto entrare in ruolo quest’anno così come tanti altri colleghi. L’errata applicazione dell’algoritmo che gestisce le nomine, però, ha di fatto escluso tali docenti dalle nomine e l’Ufficio scolastico regionale e quelli provinciali, interpellati sulla questione, non hanno ancora fornito una spiegazione.

Secondo il gruppo di docenti rimasti fuori dalle nomine, gli uffici scolastici hanno applicato il principio dell’inserimento in coda: viene utilizzato un principio di natura temporale senza tenere in considerazione i punteggi degli aspiranti (anni di servizio, specializzazioni, ricerca universitaria).

Questo sarebbe avvenuto perché non è stato aggiornato un file con 100 docenti iscritti, determinando la chiamata di professori con un minor numero di anni di servizio, minori punti e nessuna specializzazione.

Messi in coda anche i docenti appartenenti a categorie protette, le cui disabilità non sono state considerate, per cui si sono visti scavalcati da colleghi con un solo anno di servizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, docenti di sostegno e delle categorie protette "tagliati" dall'algoritmo
PerugiaToday è in caricamento