menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Orto e giardinaggio ma anche yoga e arte: via ai campi estivi 'Science Post 2020'

Inaugurati dagli assessori Pastorelli e Giottoli a Ponte San Giovanni i campi per bambini e ragazzi organizzati dal Comune con il Museo della Scienza

Porte aperte a una ventina di bambini e ragazzi (che a luglio diventeranno 28) negli spazi verdi dei vivai Massaroni a Ponte San Giovanni per una settimana da vivere tra educazione ambientale, orto, giardinaggio e floricoltura, cucina naturale, 'labo tech', arte e natura ma anche attività motoria (in lingua inglese) e yoga, architetture di legno, relax in pineta, esplorazione del bosco, letture teatralizzate e scrittura creativa. 

Non c'è dunque tempo per annoiarsi nei centri estivi "Science Post 2020", organizzati dal Museo della Scienza di Perugia insieme al Comune e inaugurato nella mattina di oggi (martedì 23 giugno) alla prezenza degli assessori comunali Clara Pastorelli (Sport e Commercio) e Gabriele Giottoli (Turismo e sviluppo economico) oltre che di Francesco Gatti, presidente del Post. Dopo il tradizionale taglio del nastro Pastorelli ha rivolto un caloroso benvenuto ai ragazzi a nome dell’amministrazione comunale che ha condiviso l’organizzazione di questa iniziativa insieme al Post. Trattandosi della prima esperienza di campus estivo dopo l'emergenza coronavirus, l’assessore ha voluto ringraziare lo staff del Post per aver reso possibile l’iniziativa, sulla quale si stava lavorando ormai da qualche mese.

"Si tratta del normale proseguimento di precedenti attività messe in campo dal Post a partire dallo scorso settembre 2019 - ha spiegato l'assessore allo Sport -. Nel caso di specie va rimarcato che il campo estivo è il frutto di una fattiva collaborazione tra Comune di Perugia e Post, già sperimentata con successo nel corso dell’ultima edizione del Natale in città. Abbiamo l’ambizione di continuare su questa strada, perché quella con il Post è una collaborazione in grado di produrre risultati concreti”. Pastorelli ha poi sostenuto quanto siano "fortunati i bambini a poter partecipare a un’iniziativa tanto bella, peraltro al via in un posto meraviglioso come i vivai Massarroni. Proprio a questo proposito va evidenziato come lo stretto connubio tra soggetti istituzionali ed attività private assume un ruolo prezioso per l’educazione e lo svago dei bambini. Ovviamente non ci fermeremo qui, perché allo studio ci sono tanti altri servizi che vogliamo fornite ai nostri ragazzi affinché Perugia sia sempre più una città a misura di bambino”.

Giottoli, dal canto suo, ha manifestato "soddisfazione per il fatto che il Post, luogo della scienza e della tecnologia e, dunque, struttura prestigiosa per Perugia, si stia progressivamente sempre più aprendo alla città ed, in particolare, ai giovani. È fondamentale continuare ad investire sui nostri ragazzi perché sono proprio loro la nostra speranza per il futuro”. Anche Giottoli, infine, ha detto di aver particolarmente apprezzato il fatto che l’iniziativa del campus estivo sia stata resa possibile grazie alla stretta collaborazione tra diversi soggetti, privati ed istituzionali, "perché il lavoro condiviso è garanzia di qualità e successo". 

Presso i vivai Massarroni il campo estivo 'Naturalmente', è dedicato ai bambini amici della natura per dar vita a un vero progetto di educazione outdoor. In sintonia con un ambiente eccezionalmente bello e colorato, si vivono giornate all’insegna delle esperienze all’aria aperta, del rispetto dell’ambiente e dell’altro scoprendo i misteri che fiori e piante offrono. Ogni giorno ogni squadra dovrà portare a termine una “missione green” per guadagnare “punti avventura” e vincere la competizione più verde della città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento