Nonna centenaria dona 130mila a Comune e parrocchia: "Il nostro paesello deve vivere ed essere conosciuto"

Ecco cosa saranno destinati secondo i voleri della signora Lisandrelli

L'amore per il proprio paesello si dimostra in tante maniere: con l'impegno civico, con il mettersi al servizio dell'amministrazione o con la cultura. Nonna Pina, al secolo Giuseppa Lisandrelli, 99 anni da compiere tra poco ha deciso di dimostrare il grande amore per il piccolo borgo di Scheggia - paese incantevole sull'appennino ma con un forte spopolamento e pochi fondi a disposizione - mettendo in piedi una fondazione intitolata al padre e al fratello.

Gli obiettivi sono due: finanziare tutte quelle azioni di promozione del territorio con l'obiettivo di fermare lo spopolamento e ridare linfa al settore turistico. In più il finanziamento del restauro della sacrestia della chiesa di San Filippo e San Paterniano. Nonna Pina regalerà dunque al Comune e alla sua parrocchia qualcosa come 130 mila euro. "Due nobili gesti che resteranno per sempre nei cuori dei suoi concittadini e che la faranno ricordare coma una delle più generose benefattrici di Scheggia": hanno sentenziato il sindaco Fabio Vergari e il parroco Don Matteo Monfrinotti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento