Trasparenza, anticorruzione e liste d'attesa, il programma dei 100 giorni per i commissari della sanità regionale

Paparelli: “Dare continuità ai servizi per i cittadini incrementando la qualità del servizio sanitario umbro che si conferma una eccellenza a livello nazionale”

“Dare continuità ai servizi per i cittadini incrementando la qualità del servizio sanitario umbro che si conferma una eccellenza a livello nazionale”: può essere così sintetizzata per il presidente della Regione Umbria, Fabio Paparelli, la finalità degli obiettivi di mandato assegnati dalla Giunta regionale ai nuovi Commissari straordinari delle Aziende sanitarie umbre.

Gli obiettivi, rivolti al miglioramento dell’efficienza e dell’appropriatezza organizzativa, al miglioramento della gestione della sicurezza e del rischio clinico e al miglioramento della qualità percepita ed equità di accesso, sono stati illustrati oggi alla stampa dal presidente Paparelli e dall’assessore regionale alla sanità Antonio Bartolini, alla presenza dei Commissari straordinari delle Aziende Ospedaliere di Perugia, Antonio Onnis, e di Terni, Lorenzo Pescini, e del direttore regionale alla sanità Luigi Rossetti.

“Si tratta di obiettivi importanti – ha detto Paparelli - assegnati a manager di elevata competenza ed esperienza capaci di ‘fare squadra’ che ci daranno il loro contributo a migliorare ulteriormente la sanità umbra. Tra gli obiettivi individuati - ha spiegato – di particolare importanza sono quelli legati alla trasparenza e all’anticorruzione, con particolare riferimento ai concorsi e alle gare; all’integrazione funzionale tra Aziende ospedaliere e territoriali; all’abbattimento delle liste d’attesa il cui provvedimento entrerà in vigore nella seconda metà di luglio e su cui noi puntiamo molto per un ulteriore salto di qualità e all’integrazione da un punto di vista informatico tra le diverse Aziende così da parlare un unico linguaggio”.

Paparelli ha poi ringraziato i neo commissari per aver accettato l’incarico, annunciando che Massimo Braganti, Commissario della Usl Umbria 2, e Luca Lavazza, Commissario della Usl Umbria 1, prenderanno servizio nei prossimi giorni.

L’assessore Antonio Bartolini ha sottolineato “che si tratta di obiettivi da conseguire nell’ambito del periodo di nomina dei nuovi Commissari straordinari e fino a 60 giorni dall’insediamento della nuova giunta regionale. Da qui ad allora – ha aggiunto – abbiamo davanti mesi importanti per la sanità umbra in cui i cittadini ci chiedono di mantenerne e se possibile di migliorarne standard qualitativi ed efficienza”.

Per Antonio Onnis “l’assegnazione degli obiettivi costituisce una nuova opportunità per fare un ulteriore salto di qualità nel sistema sanitario umbro. Si tratta di obiettivi equilibrati e sfidanti. Da tempo abbiamo avviato una riflessione sia in tema di trasparenza e di anticorruzione che di governo clinico e cambiamento organizzativo, una riprogettazione da cui potranno trarre beneficio l’Azienda ospedaliera ed il sistema sanitario dell’Umbria che, come certificato, è una eccellenza a livello nazionale”.

Lorenzo Pescini si è detto “entusiasta per l’incarico prestigioso, seppure a tempo, all’Azienda ospedaliera di Terni che è fra le prime Aziende sanitarie italiane. Opererò per un miglioramento continuo delle attuali performance aziendali, con un Piano di azione che nei prossimi 100 giorni sarà orientato all’integrazione tra Azienda ospedaliera e territorio soprattutto in direzione dell’abbattimento delle liste di attesa attraverso il rafforzamento dell’attività assistenziale e il filtro al pronto soccorso, che oggi vede 44 mila accessi l’anno, di cui il 70 per cento codici bianchi; l’accelerazione degli interventi previsti dal Piano triennale di edilizia sanitaria che può contare su 8 milioni e mezzo di euro; la tecnologia, con la gara di acquisto dell’acceleratore lineare finanziato dalla Regione Umbria con 2,5 milioni di euro; lo sblocco dei concorsi e la riorganizzazione dell’area amministrativa e sanitaria aziendale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento