rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Attualità Magione

INVIATO CITTADINO San Savino. Quando l’emergenza idrica del Trasimeno diventa arte

Alla 34esima Sagra del Gambero, la gloriosa estemporanea di pittura invita alla riflessione su un tema di drammatica attualità, come la carenza idrica dello specchio d’acqua sul quale si affaccia l’antico borgo

San Savino. Quando l’emergenza idrica del Trasimeno diviene materia di elaborazione artistica grafico-pittorica. Alla 34.ma Sagra del Gambero, la gloriosa estemporanea di pittura invita alla riflessione su un tema di drammatica attualità, come la carenza idrica dello specchio d’acqua sul quale si affaccia l’antico borgo.

Pittori convenuti dal capoluogo e dalle regioni confinanti si cimentano in una artistica elaborazione.

Ne escono opere e linguaggi diversi: tutti di estremo interesse.

La Commissione composta da Lavinia Bottini (presidente), da Vanni Ruggeri (Assessore alla Cultura del Comune di Magione), da Giuliano Andreassi e da chi scrive ha conferito premi agli artisti Franco Susta (4°), Lello Negozio (3°), Mauro del Vescovo (2°). Riconoscendo la palma della vittoria a Gianmaria Pierini.

Le opere, adeguate per aderenza al tema e per competenza tecnico-artistica, restano di proprietà della Pro Loco di San Savino che può ormai vantare una collezione di opere di valore che impreziosiscono il salone d’onore. Premi in natura alle altre quattro opere segnalate e tele vergini in dono ai quattro artisti più giovani partecipanti alla Kermesse.

Grande soddisfazione espressa dal presidente Maurizio Orsini, fiero sostenitore dell’integrazione fra momenti di arte e cultura, musica e socialità. A corollario di momenti di convivialità animati dalle specialità lacustri della tradizione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO San Savino. Quando l’emergenza idrica del Trasimeno diventa arte

PerugiaToday è in caricamento