menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Come far sta bene micio e fido, il veterinario: "Mantenere il rapporto con l'animale, ma stop ad abbracci e leccate"

Portare fuori il cane e controllare la dieta e attenzione alla pulizia. Impossibile il contagio animale-uomo, ma può accadere il contrario

Il rapporto con il proprio animale domestico va mantenuto anche in tempi di Coronavirus e di isolamento domestico. Importante seguire alcune indicazioni per la salute di padrone e animale.

“È consentito, oltre che una necessità, portare fuori di casa il cane per fargli fare i bisogni – dice Laura Fiaccavento, veterinaria – Logicamente se sei positivo o in quarantena fiduciaria è meglio affidare il cane a qualcuno per quel periodo. Lo stessso vale per persone che hanno contratto il virus e sono guarite, meglio che si tengano lontani per un po’ dai loro animali, per la sicurezza dell'amico peloso. Sono molte le telefonate dei proprietari che chiedono informazioni sulla possibile trasmissione della malattia all’animale – prosegue la veterinaria - Al momento non abbiamo riscontri scientifici sul passaggio da uomo a cane o gatto, il virus non replica nelle tonsille del cane, quindi è importante mantenere la relazione personale con l’animale. Uscite da soli e non vi assembrate con altre persone uscite con i loro animali”.

Ci sono, però, alcune indicazioni da tenere presenti. “Le passeggiate o uscite con il cane sono limitate nel tempo e nello spazio, quindi visto che l’animale si muove di meno è importante che mangi anche meno, per evitare che ingrassi – afferma la veterinaria - Per il resto l’animale subisce meno stress dell’uomo nello stare chiuso in casa, si adatta meglio e prima”.

Tra le altre indicazioni possiamo inserire una maggiore attenzione alla pulizia dell’animale. “Quando usciamo con il nostro cane al rientro possiamo fare più attenzione alle zampe, come facciamo per le nostre scarpe che le puliamo sul tappetino, anche se è difficile che l’animale si trasformi in veicolo passivo, come anche i nostri vestiti – conclude Fiaccavento – Meglio evitare baci e leccate, contatti con il viso con l’animale e abbracci, ma sì a coccole e carezze. Poi lavatevi sempre le mani”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento