menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

INVIATO CITTADINO Sala dei Notari, quella scalinata bellissima e insidiosa

Basta poco per rimediare al pericolo, ecco come

Quella scalinata bellissima e insidiosa. L’accesso alla massima sala istituzionale cittadina, quella dei Notari, è fonte di potenziale pericolo. Ma ancor più rischiosa è l’uscita.

Sono anni che alcuni di quei blocchi in travertino che formano i gradoni sono ballerini. L’inconveniente è stato più volte segnalato, ma nulla è stato fatto. Il problema si potrebbe risolvere con quale “cucchiarata” di cemento, ma nessuno provvede.

Proprio ieri l’altro, in occasione della celebrazione delle lauree di primo livello del Dipartimento di Scienze Politiche, poco è mancato che una giovane festeggiasse il conseguimento dell’ambìto titolo… all’ospedale. Se non l’avesse trattenuta il ragazzo che la teneva per mano, la neo dottoressa poteva rompersi l’osso del collo. È pur vero che il tacco vertiginoso non contribuiva a conferirle stabilità. Ma non è la prima volta che quelle pietre traballanti mettono in crisi qualcuno. Specie quando si tratta di persone anziane.

Altra richiesta, avanzata agli uffici e tuttora inevasa, è quella di installare un corrimano metallico, semplice e non impattante, ai due lati estremi della scalinata. Ma finora, malgrado gli impegni, l’esecutività è restata lettera morta. Si parlava di tempi “tecnici”… mah!

È pur vero che la Sala dei Notari è raggiungibile anche dall’atrio del Palazzo dei Priori, tramite ascensore o anche attraverso le scale interne. Ma non tutti lo sanno e poi, immaginate che bolgia, se tutti prendessero l’ascensore.

Insomma: un problema risolvibile con poca spesa: un “setello di cemento”, un tondino di ferro verniciato in color piombo, un solerte dipendente del cantiere comunale al lavoro per qualche ora. Basta volerlo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento