INVIATO CITTADINO Riparte in piazza Italia il mercatino dell’ultimo week end del mese

La pausa è stata di ben cinque mesi (da marzo a fine luglio) e la riapertura era dovuta

Riparte in piazza Italia il mercatino dell’ultimo week end del mese. Sebbene in tono minore. La pausa è stata di ben cinque mesi (da marzo a fine luglio) e la riapertura era dovuta.

C’è voluta più di qualche sollecitazione da parte di cittadini sensibili per risvegliare l’attenzione degli amministratori. I quali – absit iniuria verbis – parevano essersi dimenticati di questa iniziativa. Omissione tanto più incomprensibile, dato che ormai è stato tutto opportunamente riaperto, grazie a disposizioni di carattere nazionale. E non si vedeva perché solo questa attività fosse congelata. Il fatto incontestabile risiede nella considerazione per cui si tratta di un’opportunità che non investe solo e tanto il commercio, quanto l’aspetto socio-culturale. Sono Infatti numerosi i perugini che frequentano il mercatino, non tanto per condurre a termine l’affare del secolo, ma per incontrarsi, discutere del valore di un pezzo di modernariato, scambiarsi pareri e fare qualche scambio.

Insomma: un evento che assume carattere di socialità e che era incomprensibilmente bloccato.

Bene hanno fatto dunque a riaprire, anche se l’informazione della ripresa non ha raggiunto tutti i mercatari. Questi si dividono in professionisti e hobbisti. E non è da credere che questi ultimi siano da trascurare. Anzi, in molti casi sono proprio gli hobbisti a proporre gli oggetti più interessanti.

Sta di fatto che il mercatino è ripartito in tono minore, sia nei portici della Palazzo della Provincia che intorno al monumento a Vittorio Emanuele II e alle fontane con le sculture di Arturo Checchi. C’è da augurarsi che, per il mese di agosto, gli espositori siano avvertiti e possano massicciamente partecipare, aumentando la quantità e la qualità dell’offerta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento