menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inviato Cittadino - Sacchi di bottiglie e vasi abbandonati accanto alle campane del vetro

Cosa costerebbe riversarli all’interno, come si dovrebbe? Comportamento analogo si riscontra accanto ai raccoglitori  di abiti dismessi

Hai voglia a dire che il conferimento è scorretto… con le persone incivili è come parlare al muro. Avviene ormai con cadenza quasi quotidiana. Accanto alle campane verdi del vetro si notano sacchi di bottiglie e vasi abbandonati. Cosa costerebbe riversarli all’interno, come si dovrebbe? È forse uno sforzo, una fatica insopportabile? Niente affatto. Eppure questo atteggiamento riprovevole è sotto gli occhi di tutti. Spia di un menefreghismo e di una supponenza insopportabili. Come dire: tu metti le regole e io faccio come mi pare.

Gli addetti al ritiro hanno un bell’etichettare quei sacchi o quelle borse col bollino adesivo “conferimento non corretto”. C’è forse da pensare che quei maleducati non sappiano di compiere una scorrettezza? Semplicemente scelgono di comportarsi così perché sembra loro normale. Oppure si atteggiano corifei di titanica sfida, con l’ultimo colpo di coda dell’inquinatore, riottoso alle buone regole di civile convivenza.

Comportamento analogo si riscontra accanto ai raccoglitori  di abiti dismessi. In via Torelli, non lontano dal supermercato, si verificano entrambe le condizioni. Anche nel caso degli indumenti, alcuni decidono di appoggiare a terra quei materiali, anziché inserirli e tirare la leva. Non è faticoso. L’Inviato Cittadino lo fa regolarmente  e assicura di non aver mai riportato danni alla salute.

Allora perché c’è chi si comporta in questo modo inqualificabile? Vallo a sapere. Certo che è meglio educare che reprimere. Ma l’educazione richiede tempi lunghi, mentre una severa multa può indurre a comportamenti meno irrispettosi… almeno nel breve termine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento