menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aiuti alle famiglie e alle imprese, il Comune di Magione stanzia fondi per esenzioni e riduzioni della Tari

Risorse dal bilancio comunale per il pagamento della tassa sui rifiuti dei cittadini di Magione: 50mila euro per le utenze domestiche e 150mila per le non domestiche

Esenzioni, riduzioni e agevolazioni per il pagamento della tassa sui rifiuti dei cittadini di Magione, grazie alle risorse messe a disposizione dal bilancio comunale: 50mila euro per le utenze domestiche e 150mila per le non domestiche.

Per le utenze domestiche è prevista la possibilità di esenzione per le abitazioni occupate da nuclei familiari con indicatore Isee fino a  5.500 euro. La riduzione del 50% è per i nuclei familiari con indicatore Isee da 5.501 a 10.000 euro. Riduzione del 30% per famiglie con indicatore Isee da 10.001 a 15.000. È prevista una riduzione del 25%, per le utenze non domestiche nell’ambito della propria attività e limitatamente ai locali direttamente ad essa adibiti.

massimo lagetti-3L’agevolazione verrà riconosciuta in favore dei titolari di utenze non domestiche la cui attività è stata sospesa per effetto dei provvedimenti del Governo e/o della Regione Umbria nel periodo di emergenza epidemiologica da Covid-19. Gli stanziamenti messi a disposizione dal bilancio comunale per la Tari, si aggiungono a quelli già finanziati per il trasporto scolastico e il sostegno al pagamento dell’affitto per le microimprese, per un totale di 300mila euro.

"Stiamo operando attivamente – commenta Massimo Lagetti, vicesindaco con delega al bilancio – per supportare i nostri concittadini e le nostre imprese in un momento di grande difficoltà. Cosa non semplice per il prorogarsi dell’emergenza e per il conseguente aumento di crisi economica che ne consegue. Il nostro territorio ha saputo rispondere in maniera efficiente, grazie alla forte collaborazione anche con le associazioni del territorio, in primis Misericordia e Caritas, al primo lockdown. Cercheremo, allo stesso modo, di affrontare questa seconda fase ma dobbiamo essere coscienti che è fondamentale la collaborazione di tutti".

Ai bandi comunali si aggiungono quelli dell’Unione dei Comuni del Trasimeno. Sono aperti quelli a sostegno della natalità e alla partecipazione ad attività sportive e culturali per i giovani del Trasimeno (Fondo nazionale politiche giovanili anno 2019).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento