Domenica, 17 Ottobre 2021
Attualità Piegaro

L'isola ecologica della "Potassa" allarga i confini e accoglie i rifiuti di Piegaro

Il nuovo impianto diventa intercomunale. Il sindaco Ferricelli: "Previsti risparmi sulla Tari 2022"

L'isola ecologica della "Potassa" diventa intercomunale e accoglierà i rfiuti di Piegaro e Panicale.

Il nuovo impianto, inaugurato nel giugno 2020, si trova a quattro chilometri dal sito dell’attuale isola ecologica comunale in località Ripa, è aperto cinque giorni a settimana e dotato di piattaforme di scarico. Inoltre nella stessa area insiste il centro del riuso per garantire nuova vita a oggetti ancora non pronti a diventare rifiuti.

ricicleria2-2"Si definisce così la strategia di riorganizzazione del servizio di conferimento rifiuti – spiega il sindaco di Piegaro, Roberto Ferricelli - innanzitutto viene chiusa l’isola ecologica di Ripa, angusta, poco utilizzata e non adattabile anche con lavori di rinnovamento per il conferimento di grandi e piccoli elettrodomestici".

Secondo la convenzione il Comune di Piegaro parteciperà ai costi di gestione diretti e indiretti e del personale del nuovo impianto per il 23%, percentuale pari ai conferimenti dei cittadini di Piegaro nella ricicleria di Tavernelle nel triennio 2017-2019, più un canone di utilizzo destinato al Comune di Panicale come forma di indennizzo per i lavori di realizzazione che ha sostenuto autonomamente.

Il Comune di Piegaro risparmierà trentamila euro all'anno rispetto alla gestione solitaria della ricicleria di Ripa, più la quota di investimento per i lavori di adeguamento di cui avrebbe necessitato. Questo risparmio avrà ricadute direttamente sui cittadini sotto forma di minor gettito TARI dal 2022.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'isola ecologica della "Potassa" allarga i confini e accoglie i rifiuti di Piegaro

PerugiaToday è in caricamento