rotate-mobile
Attualità Assisi

Assisi, papa Francesco ha riconosciuto un miracolo avvenuto per intercessione di Carlo Acutis: presto santo

Monsignor Sorrentino: "La Chiesa di Assisi è in festa. Egli potrà essere chiamato 'Santo' e venerato con il culto liturgico dovuto ai Santi solo dopo la canonizzazione"

La Sala Stampa vaticana ha annunciato il riconoscimento da parte di papa Francesco di un miracolo avveuto per intercessione del beato Carlo Acutis. Il Pontefice ha autorizzato il Dicastero per le cause dei Santi a pubblicare il relativo decreto. Su questa base, in data da definire, Carlo sarà proclamato santo, passando così dal culto locale che è proprio dello status di beato, al culto universale che caratterizza i santi canonizzati.

"La Chiesa di Assisi è in festa. Sia lode al Signore, che sta facendo grandi cose, per dare un colpo d’ala al nostro entusiasmo nella coerenza cristiana e nell’annuncio del Vangelo. Grazie anche al Santo Padre che sta assecondando l’opera di Dio - ha affermato il vescovo Sorrentino - Trovandomi ancora a Roma, dove si conclude  la CEI, conto di arrivare in serata ad Assisi,    per ringraziare il Signore nella celebrazione eucaristica. Ma fin d’ora mi unisco ai fedeli che si trovano nel Santuario per una preghiera di lode. Voglia il Signore continuare la sua opera attraverso la testimonianza del beato Carlo. Egli potrà essere chiamato 'Santo' e venerato con il culto liturgico dovuto ai Santi solo dopo la canonizzazione. Liturgicamente, pertanto, tutto rimane come prima. Ma esprimiamo con esultanza la nostra gioia in unione con la famiglia, specie il papà Andrea e la mamma Antonia, e tutti i devoti di Carlo sparsi nel mondo. Egli ci ottenga dal Signore di amarlo come lo ha amato lui, soprattutto nella Santa Eucaristia. In attesa di rivedervi, vi benedico di cuore".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assisi, papa Francesco ha riconosciuto un miracolo avvenuto per intercessione di Carlo Acutis: presto santo

PerugiaToday è in caricamento