Bevagna, il prezioso santuario caro ai cittadini del borgo, verrà salvato dall'abbandono: tutti i progetti per la città

Buone notizie arrivano dal Comune di Bevagna per il santuario della Madonna della Valle. Un luogo tanto amato dai bevanati che da troppo tempo è in stato d'abbandono. Ma le novità non finiscono qui

Bevagna, immagine piazza

Buone notizie arrivano dal Comune di Bevagna per ciò che riguarda il santuario della Madonna della Valle. Un luogo tanto amato dai bevanati che da troppo tempo è in stato d'abbandono: “Stiamo seriamente intervenendo per il suo recupero – ha spiegato il sindaco Annarita Falsacappa in consiglio comunale –. Si inizierà con la messa in sicurezza della chiesa, che ci permetterà di effettuare un intervento conservativo del santuario.

“Quindi si procederà con il recupero della struttura, tramite parte del finanziamento sulla sentieristica che abbiamo pensato di destinare proprio alla ristrutturazione della chiesa”. Insomma, dopo oltre venti anni di oblio, il santuario tornerà finalmente a risplendere. L'amministrazione Falsacappa ha voluto recepire senza esitazioni le richieste di tutti i bevanati, che hanno da sempre un legame speciale con la Madonna della Valle.  Il tutto, in accordo con l'Arcidiocesi di Spoleto-Norcia, proprietaria della struttura.

Inoltre la Regione Umbria ha accolto la richiesta dell'amministrazione comunale bevanate in merito alle pavimentazioni di piazza Garibaldi e della zona di San Francesco. Con una delibera dello scorso 18 giugno, palazzo Donini stanzierà 450mila euro per queste opere, che si aggiungeranno dunque alla pavimentazione di corso Matteotti. Grazie al contributo di 10mila euro da parte della Protezione civile, verranno ripresi anche i lavori nel plesso scolastico di Cantalupo. Con questi interventi, si completerà la messa in sicurezza della scuola.

Ma Bevagna continua ad essere anche un set cinematografico Le riprese effettive di Benedetta, il film di Paul Verhoeven, ci saranno dal 23 luglio all’8 agosto, esclusi i fine settimana e a seguire, dopo il 10 agosto, riprenderanno le registrazioni di Sara e Marti fino al mese di ottobre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento