Attualità

Umbria, c'è l'avviso: finanziamenti per produrre serie, film, documentari e cortometraggi

Fondazione Umbria Film Commission, pubblicato l'avviso: tutti i dettagli, chi può fare domanda

Cortometraggi, serie tv, documentari, film e docuserie made in Umbria. Arriva il Film Fund. Pubblicato nel Supplemento ordinario al Bollettino ufficiale della Regione Umbria nr. 34 l'avviso ufficiale. Per l'assessore regionale alla Cultura, Paola Agabiti, "la pubblicazione dell’avviso per il finanziamento delle produzioni cinematografiche e audiovisive è il naturale completamento della nostra strategia regionale a favore della Fondazione Umbria Film Commission e a sostegno della competitività e dell’attrattività del nostro territorio". 

Come spiega una nota della Regione Umbria, "l’avviso, a valere sull’Azione 3.2.1 del Por Fesr 2014-2020, è rivolto alle piccole e medie imprese, singole e/o associate che svolgono attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi. Possono essere finanziate opere seriali televisive e web, anche di animazione; opere cinematografiche;  documentari e serie documentarie; cortometraggi".

Il contributo concedibile, per ogni progetto, "non può superare i seguenti importi: opere seriali televisive e web anche di animazione duecentomila euro, centomila euro per i progetti di animazione; opere cinematografiche di lungometraggio: duecentomila euro; documentari e docuserie: cinquantamila euro; cortometraggi: diecimila euro. Il contributo massimo erogabile non potrà essere superiore al 50 per cento del totale delle spese e al tetto massimo fissato dal bando per la tipologia di opera. Tale contributo non potrà comunque superare l’importo delle spese sostenute in Umbria. La presentazione della domanda avverrà esclusivamente in via telematica tramite PEC all’indirizzo di Sviluppumbria (sviluppumbria@legalmail.it) a partire da domani 9 giugno e fino al 15 luglio 2021".

L'assessore regionale aggiunge che "i Comuni umbri hanno già dimostrato di saper intercettare produzioni nazionali e internazionali di assoluto livello, a conferma di come l’Umbria abbia tutte le potenzialità per essere considerata una location naturale. Per essere in grado di programmare a livello di medio e lungo periodo è però indispensabile lavorare a quel salto di qualità che solo interventi mirati e una strutturazione stabile potranno garantire".

Con questo avviso, conclude Agabiti, "intendiamo  sostenere le imprese del settore audiovisivo nella realizzazione di contenuti editoriali e prodotti che diffondano la  conoscenza dell’offerta turistica, creativa e culturale della nostra regione.  Ciò anche grazie alla dotazione finanziaria di un milione e mezzo di euro che abbiamo messo in campo con questa misura".

Per il presidente della Fondazione Umbria Film Commission, Paolo Genovese, "con il Film Fund  entra nel vivo la nostra attività a sostegno delle produzioni. Già in questi primi due mesi di lavoro, grazie alla collaborazione e all’impegno di tutti i componenti del Cda,  che ringrazio, abbiamo gettato le basi per un lavoro che mi auguro possa dare sin da subito chiari segnali positivi. Lo dimostrano le tante richieste di informazioni da tutta Italia e lo conferma l’attenzione da parte degli operatori nazionali nei confronti di questo territorio". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, c'è l'avviso: finanziamenti per produrre serie, film, documentari e cortometraggi

PerugiaToday è in caricamento