rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Attualità

INVIATO CITTADINO La Regione Umbria e la fascia istituzionale che non c'è

Se al Comune e alla Provincia tocca la fascia, non si vede perché questo segno di riconoscimento non spetti anche alla Regione

Se al Comune e alla Provincia tocca la fascia, non si vede perché questo segno di riconoscimento non spetti anche alla Regione.

Questo il senso di una presa di posizione in Consiglio Regionale a tema “Introdurre la fascia istituzionale nella Regione Umbria”.

Si punta, di fatto, a una modifica della legge regionale 18 Maggio 2004, n. 5 (“Disciplina di Stemma, Gonfalone, Bandiera e Sigillo della Regione”). La proposta è stata illustrata nella Prima commissione dell’Assemblea legislativa.

Altrove lo fanno. Perché non anche noi? Si è fatto notare che in altre regioni (Emilia Romagna, Piemonte, Toscana, Lombardia, Veneto e Liguria) “è stato regolamentato l'utilizzo della fascia istituzionale come segno distintivo e di rappresentanza dell'organo, nella figura del presidente della Giunta o del presidente dell'Assemblea, o loro delegati”.

Quale lo scopo? Che anche l’Umbria si allinei “al percorso intrapreso da altre regioni per completare al meglio una legge già esistente e per garantire idoneo riconoscimento a momenti di rappresentanza istituzionale”.

Quando portarla? Ovviamente, la fascia si dovrebbe utilizzare “in occasione di manifestazioni ufficiali, al fine di rendersi immediatamente distinguibili”.

Come indossarla? Dovrebbero vigere le stesse regole seguite da quanti già la portano. In modo da rendere chiaramente distinguibili i tre ceri eugubini in grafica.

Modalità precise. I tre ceri in basso a sinistra. “La fascia si deve portare a tracolla dalla spalla destra al fianco sinistro, in modo da distinguere il simbolo dell’Umbria verde”. In basso.

Ubi maior… minor cessat. Ma chi e quanti debbono portare la fascia? Domina l’esecutivo. “In caso di presenza contestuale del presidente del Consiglio regionale e del presidente della Giunta regionale, l’uso della fascia spetta a quest’ultimo, salvo intesa diversa tra le parti”.

È ammessa la delega, come per altre cerimonie. “Il presidente della Giunta, in caso di propria assenza e di contestuale assenza del presidente del Consiglio regionale, può delegare l’uso della fascia al vice presidente della Giunta o a un assessore”.

E se manca il presidente della Giunta Regionale e il presidente del Consiglio è indisposto o… indisponibile? “Il presidente del Consiglio regionale può, a sua volta, delegare l’uso della fascia a un vice presidente del Consiglio o ad altro consigliere regionale". A cascata.

Come si vede, la proposta di adozione è completa delle regole del cerimoniale. Non resta che vedere se la proposta verrà approvata. Intanto è stata presa in esame. Chi vivrà… vedrà.

Una modesta osservazione da cittadino. Forse questo, fra i tanti problemi sul tappeto, non è certo il più rilevante. Né il più urgente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO La Regione Umbria e la fascia istituzionale che non c'è

PerugiaToday è in caricamento