Bimba ustionata in casa, scatta la gara di solidarietà per aiutare la famiglia

Antonio Lusi, animatore culturale a Perugia, promuove una raccolta fondi sui social

Una raccolta fondi per aiutare la bambina di cinque anni che ha riportato ustioni di secondo e terzo grado su buona parte del corpo a causa di un incendio avvenuto nella propria abitazione lunedì a Perugia.

È quanto ha promosso Antonio Lusi, animatore perugino molto conosciuto per le sue attività musicali e di spettacolo, attraverso un post sul suo profilo di Facebook.

“La famiglia di … purtroppo versa in condizioni economiche al limite della disperazione e noi come associazione, ma soprattutto come amici, vorremmo darle una mano concreta – scrive Lusi - Chiedo pertanto a tutti coloro che possono e vogliono, di donare qualcosa, onde permettere a questa famiglia di potere seguire questo lungo percorso, con un pizzico di serenità in più”.

Per poter aiutare questa famiglia sono state messe in campo due iniziative: una Poste pay da consegnare alla madre delle piccola e dove poter versare denaro. Domani sera “in occasione del concerto dedicato a Pat Metheny, raccoglieremo fondi atti a tale scopo incasso del bar compreso” scrive ancora Lusi sui social.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Si vorrebbe altresì, fare un bel regalo natalizio alla bimba, si pensava ad un tablet per bambini, così da aiutarla a passare il tempo in ospedale e durante la lunga fase post operatorie” conclude Antonio Lusi chiedendo di contattarlo in privato per ulteriori informazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento