Attualità

Coronavirus, la staffetta della solidarietà continua: crowdfounding a sostegno dell'ospedale di Città di Castello

La solidarietà non si ferma. L’associazione Altotevere contro il Cancro è tornata in campo proponendo un crowdfounding per l’acquisto di altri prodotti monouso per l’Ospedale di Città di Castello

La solidarietà non si ferma. L’associazione Altotevere contro il Cancro, dopo le donazioni effettuate nei giorni scorsi (guanti, copriscarpe, mascherine, camici, respiratori pieghevoli), è tornata in campo proponendo un crowdfounding per l’acquisto di altri prodotti monouso per l’Ospedale di Città di Castello.

L’emergenza Coronavirus continua e quindi il Presidente Italo Cesarotti, insieme a tutti i volontari, e al fianco di altre associazioni e aziende private del territorio, ha deciso di continuare a sostenere i medici, gli infermieri, i tecnici e tutto il personale che opera all'interno dell’ospedale tifernate, affinché possano svolgere la loro importantissima funzione nelle migliori condizioni di sicurezza.

Ecco perché da circa 48 ore, all’interno del portale Gofundme.com, è attiva la sottoscrizione benefica dal titolo "Altotevere Contro il Covid-19". L’obiettivo è quello di raggiungere la cifra di 5.000 Euro e già in poco meno di due giorni, grazie alla generosità di tanti altotiberini, il totalizzatore sta segnando circa 2.700 Euro. 

"La salute del personale medico corrisponde alla salvezza dei nostri cittadini ed è quindi giusto esprimere la nostra gratitudine e vicinanza agli operatori sanitari dell’ospedale tifernate. Oggi abbiamo bisogno, ancora di più, di una grande alleanza tra persone e istituzioni affinché si possa battere finalmente questo Coronavirus."

Qui il link 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la staffetta della solidarietà continua: crowdfounding a sostegno dell'ospedale di Città di Castello

PerugiaToday è in caricamento