menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raccolta differenziata a Castiglione del Lago, ecco cosa cambia: tutte le novità

Da lunedì parte il nuovo servizio di raccolta differenziata nel comune di Castiglione del Lago. Il nuovo progetto di raccolta “L’Unione fa la Differenziata” coinvolge anche il comune di Passignano sul Trasimeno

Coinvolge anche Passignano il nuovo progetto di raccolta "L'unione fa la differenziata" nel comune di Castiglione del Lago che prenderà il via da lunedì 5 aprile con alcune novità per i cittadini. Il progetto riguarda sia le utenze domestiche, singole e condominiali, sia quelle non domestiche che passeranno, da giovedì, a una raccolta domiciliare di tutti le frazioni merceologiche. 

Cosa cambia Ad ogni utenza domestica sono stati forniti 3 mastelli per la raccolta del secco residuo (contenitore grigio), dell'organico (marrone) e della carta e cartone (blu)  Per la raccolta della plastica (giallo) è stato invece fornito un kit annuale di sacchi in polietilene da 66 lt. Ad ogni condominio, infine, sono stati consegnati dei contenitori carrellati per la raccolta del secco residuo, dell’organico, della plastica e della carta.

Tutte le attrezzature sono dotate di codice Rfid (Radio Frequency Identification) associato in maniera univoca all’utenza singola. Per migliorare il servizio di raccolta è inoltre  prevista l’installazione di tre ecoisole Informatizzate per il conferimento dei rifiuti entro il mese di aprile. Verranno installate in Piazza Leopardi, presso il parcheggio dell’Eurospin di Via Buozzi e in Piazza San Pietro presso la frazione di Pozzuolo.Dal 26 Marzo è intanto  iniziata la rimozione dei vecchi contenitori. "Migliorare e modernizzare la raccolta differenziata – commenta il sindaco di Castiglione del Lago, Matteo Burico - rappresenta un passo avanti verso la consapevolezza necessaria per difendere il nostro bene primario: l'ambiente". 

Le utenze non domestiche sono state raggruppate in 3 macrocategorie (Uffici, agenzie e studi professionali; Attività commerciali non alimentari, commercio alimentare e ristorazione). Anche in questo caso i contenitori ed i mastelli saranno tutti dotati di codice Rfid. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento