Giovedì, 24 Giugno 2021
Attualità

Il "Quintadrone", una sfida medieval-futuristica ideata dall’ITT “L. da Vinci” di Foligno

Il progetto, facente parte di un PON, doveva svolgersi in piazza san Domenico, ispirandosi al percorso della Quintana di Foligno

La chiusura anticipate delle scuole lo scorso 5 marzo a causa dell'emergenza sanitaria nazionale da Covid-19 ha impedito la partenza del progetto "Quintadrone", sfida di droni ispirata alla celebre Giostra della Quintana e ideato dall’I.T.T. “L. da Vinci” di Foligno. Un'iniziativa apprezzata dall’Ente Giostra della Quintana che aveva parlato di “un connubio tanto inaspettato quanto innovativo tra la moderna tecnologia dei droni e la manifestazione cittadina che muove i suoi passi dal lontano 1613”; anche il Comune di Foligno, tramute l'assessore Paola De Bonis, aveva accolto con entusiasmo l’idea di realizzare una gara con i droni utilizzando Piazza San Domenico.

La gara consisteva nel percorrere - attraverso droni pilotati da studenti preparati ad hoc -  nel minore tempo possibile una pista a forma di 8, simile al percorso della famosa Quintana di Foligno. L’areomodello avrebbe dovuto attraversare il cerchio (via via più stretto) sorretto dal Dio Marte prestando attenzione alle penalità. “I fatti hanno reso impossibile la realizzazione di questo progetto - ha dichiarato Fabiana Cruciani, Referente e Coordinatrice delle attività progettuali dell’istituto - ma non è venuta meno l’idea di continuare un’attività in cui tutti, a cominciare dalla nostra Dirigente, Rosa Smacchi, abbiamo creduto e continuiamo a credere. L’emanazione della una nota ministeriale del 14 aprile ci ha permesso di rimodulare tutta l’attività didattica, non solo quella prettamente curricolare, dandoci la possibilità di ri-pensare al nostro Quintadrone in una nuova formula, rimodulando questo progetto che era nato all’interno di un modulo Pon sulla cittadinanza e il pensiero computazionale”.

Così grazie alle competenze tecniche dell’esperto Marco Costanzo e alla caparbietà dei tutor Alessandra Iobbi e Chiara Galassi, il Quintadrone è ripartito attraverso la didattica a distanza. La scuola ha ufficialmente fatto ripartire il modulo PON già dal 30 aprile avendo rimodulato tutte le azioni programmate e richieste. Il percorso permetterà agli studenti di avere la preparazione per il conseguimento del patentino ENAC per i droni e si concluderà con una sfida virtuale dove si fronteggeranno gruppi di studenti attraverso un videogioco messo a punto dallo stesso prof. Costanzo con l’ausilio dei tutor e degli studenti partecipanti.

La rimodulazione permette così di mantenere inalterato lo spirito con il quale era stato programmato il percorso che prevedeva una sfida “reale” attraverso l’utilizzo dei droni e ispirata alla celebre giostra della Quintana.

Il Quintadrone verrò inserito nell’ambito della manifestazione promossa dall’I.T.T. #Mirabilia2030, un evento a livello nazionale anche questo rimodulato on line, che vedrà la presenza di personalità del mondo della cultura digitale (e non) per parlare in maniera propositiva di sostenibilità, digitale, didattica a distanza e cominciare a pensare “oltre l’emergenza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "Quintadrone", una sfida medieval-futuristica ideata dall’ITT “L. da Vinci” di Foligno

PerugiaToday è in caricamento