Attualità

Qualità urbana, a Perugia 30 milioni di euro per il recupero dell'area ex Margaritelli e rimettere a nuovo l'Ipogeo dei Volumni e Ponte San Giovanni

Riqualificazione urbana, il Ministero finanzia i progetti della Regione Umbria, l'assessore Agabiti e la presidente Tesei: "Riconosciuta validità delle proposte avanzate; sul territorio interventi per 74 milioni di euro"

Acquisto e abbattimento di oltre la metà delle volumetrie dei palazzoni ex Margaritelli-Palzzetti e riqualificazione dell'Ipogeo dei Volumni. Sono i due progetti del Comune di Perugia che hanno scalato le graduatorie dei progetti finanziati dal Ministero delle Infrastrutture.

"I due progetti del Comune di Perugia riguardano la qualità dell'abitare - afferma l'assessore Margherita Scoccia - Il primo prevede la riqualificazione con parziale abbattimento dei palazzi dell'area ex Margaritelli-Palazzetti, una vera ferita urbanistica di Perugia. L'intervento di 15 milioni di euro consentirà l'acquisto della struttura, l'abbattimento di oltre la metà della volumetria e la realizzazione di una zona residenziale progettata dal professor Paolo Belardi dell'Università di Perugia".

La nuova vita di Ponte San Giovanni, il maxi progetto per l'area ex Palazzetti

"Il secondo progetto riguarda l'Ipogeo dei Volumni, in collaborazione con il Museo archeologico dell'Umbria - prosegue Scoccia - e Ponte San Giovanni in generale con la ristrutturazione del Cva, una pista ciclo-pedonale, l'accesso alla stazione ferroviaria e lavori in via Cistellini. L'area archeologica dei Volumni sarà ammodernata completamente. Anche questo progetto sarà finanziato con 15 milioni di euro".

Quartieri da riqualificare, pioggia di milioni per fare di Ponte San Giovanni un modello di nuova socialità ed ecosostenibile

"La graduatoria dei progetti finanziati dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili conferma la validità delle progettualità e delle proposte avanzate dalla Regione. Entrambi i progetti presentati da questa amministrazione sono infatti stati finanziati, grazie alla collaborazione e al gioco di squadra realizzato insieme all’assessore Melasecche e alla sua struttura e a Sviluppumbria che, grazie all’immediata attivazione di Michela Sciurpa e dei suoi collaboratori ci ha consentito in tempi strettissimi di mettere in campo due iniziative strategiche per la qualità dell’abitare e per il recupero e la valorizzazione di beni pubblici".

Lo dichiara l’assessore al Patrimonio e alla Riqualificazione urbana e ai centri storici Paola Agabiti commentando la pubblicazione della graduatoria dei progetti di riqualificazione urbana.

"Il successo ottenuto dalla Regione Umbria – dichiara la Presidente Donatella Tesei – è il migliore avvio possibile dei progetti relativi al PNRR e conferma la qualità delle proposte presentate da questa amministrazione. Con orgoglio e soddisfazione rilevo inoltre che sono state premiate anche le 2 proposte progettuali presentate dal comune di Perugia e quella presentata dal comune di Terni. Complessivamente, tra Regione e comuni, questo territorio potrà mettere in campo interventi per circa 74 milioni di euro, che andranno a beneficio dei cittadini e dell’intero comparto produttivo umbro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qualità urbana, a Perugia 30 milioni di euro per il recupero dell'area ex Margaritelli e rimettere a nuovo l'Ipogeo dei Volumni e Ponte San Giovanni

PerugiaToday è in caricamento