menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Protocollo d'intesa tra Consiglio Nazionale Ordine degli Psicologi e Miur, al via la presenza di psicologi nelle scuole

Per fronteggiare i forti disagi psicologici tra studenti, famiglie e docenti generati dalla pandemia, stanziati fondi per creare bandi volti all'inserimento di psicologi nella scuola

La situazione di pandemia, con la diretta conseguenza delle scuole secondarie di primo e secondo grado chiuse e la didattica on line, ha sollevato enormi problematiche sul piano psicologico tra studenti, famiglie e insegnanti.

Per questo motivo, grazie alla firma di un protocollo di intesa nazionale fra Cnop e Miur che ha sbloccato i fondi necessari, anche nella nostra regione è stato attivato un percorso sinergico tra Ordine degli Psicologi e Ufficio Scolastico Regionale.  «In un momento difficile come questo - si legge in una nota dell'Ordine - la competenza psicologica diventa ancor più indispensabile per la comunità scolastica. Non solo la società si è trasformata, ma anche la scuola sta cambiando e lo psicologo, in una fase di incertezza, è necessario per accompagnare e sostenere la comunità scolastica in un percorso di resilienza e gestione della quotidianità».

La fase operativa 

È stata avviata una campagna di sensibilizzazione nelle scuole di ogni ordine e grado per diffondere il protocollo Cnop-Miur e promuovere l'avvio di bandi per reclutare psicologi con esperienza nel mondo scolastico. Sarà l’Ordine, in questa fase, a monitorare l’idoneità dei bandi e informare i propri iscritti che possono accedere ai siti delle scuole che si sono mobilitate, fare domanda e sostenere la selezione. In Umbria sono già diverse le scuole, circa 50, che hanno risposto con entusiasmo all'iniziativa, e tante altre lo stanno facendo in questi giorni emanando diversi bandi.

Leggi l'iniziativa dell'Istituto Cassata Gattapone di Gubbio

Gli psicologi scelti dovranno progettare l’intervento più opportuno, concordandolo in base alle esigenze e specificità del territorio della scuola con dirigente scolastico e docenti. Oltre a sportelli di consulenza e supporto psicologico, si potranno avviare anche percorsi di formazione per sostenere la resilienza dei docenti e le relazioni in una scuola profondamente cambiata dalla pandemia. Lo psicologo dunque sarà una figura inserita nell’intera organizzazione scolastica.
 

Le risorse

Da dove arrivano le risorse per questo percorso? Il Miur ha stanziato, già ad inizio anno scolastico, finanziamenti per una prima attività di progettazione (settembre - dicembre 2020); le scuole che avranno reclutato gli psicologi e avviato almeno per il 50% del monte orario l’attività, potranno accedere anche ai finanziamenti di gennaio-giugno 2021. Gli psicologi saranno retribuiti 40 euro l'ora.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento