Primo maggio, il monito del presidente della Provincia di Perugia: "Lavoro bene irrinunciabile"

Bacchetta: "La nostra comunità è capace e caparbia, ce la faremo anche questa volta"

"Quello del 2020 sarà ricordato come un primo maggio particolare e insolito, non per questo meno denso di significato, anzi. Il Coronavirus ha reso infatti il tema del lavoro ancora più stringente e preoccupante". Comincia così il messaggio del presidente della Provincia di Perugia Luciano Bacchetta alla vigilia del primo maggio: "Anche per questo - prosegue - , nel massimo rispetto delle regole imposte dalla pandemia, dobbiamo partecipare alle tante iniziative commemorative, che si svolgeranno sui social, dai balconi e dalle finestre. Questa giornata importantissima ci richiama all’articolo 1 della Costituzione che fonda il primo valore della nostra Repubblica sul lavoro".

Ancora il presidente della Provincia e sindaco di Città di Castello: "Lavoro è dignità, garanzia del domani, stabilità per le famiglie e la società - sottolinea Bacchetta - . Ben conosciamo, vivendo appieno le nostre comunità, le difficoltà economiche e sociali alle quali come istituzioni cerchiamo di dare risposte immediate, ma che necessitano di un progetto nuovo e duraturo per garantire negli anni a venire progresso e benessere".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi un passaggio sul coronavirus. Perché questo sarà un Primo Maggio in quarantena: "La comunità provinciale si è distinta per senso del dovere e di responsabilità in questo drammatico frangente, la nostra gente è tenace, caparbia, pronta a fronteggiare le più grandi difficoltà. Penso ai terremoti e alle calamità naturali che a varie riprese hanno spesso stravolto il nostro territorio, ma non hanno mai spezzato l’orgoglio e la forza di riprenderci. So che lo faremo anche questa volta, tutti insieme, tutti uniti nel desiderio di uscire dalla crisi che oggi ci attanaglia. Raccomandando a tutti di attenersi scrupolosamente alle disposizioni vigenti a tutela della salute pubblica, invio i più sentiti auguri di buon 1 maggio con la speranza di poter tornare dal prossimo anno nelle piazze, nei concerti commemorativi, nei luoghi di aggregazione per esaltare il lavoro come bene prezioso e irrinunciabile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Umbria, follia al supermercato: gira senza mascherina e prende a testate l'uomo che gli chiede di indossarla

  • I migliori ristoranti di Perugia, la classifica dei primi dieci

  • Umbria, incidente lungo la E45: muore motociclista, strada chiusa al traffico

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento