rotate-mobile
Attualità

Imputato per sempre, gli avvocati perugini dicono "no". Un convegno per spiegare le riforme della giustizia

L'appuntamento, organizzato dalla Camera penale di Perugia, giovedì 12 marzo alla Sala dei Notari, alle ore 16 con avvocati, magistrati e politici per discutere di prescrizione e di diritti

“Imputato per sempre? No, grazie”. È il titolo del convegno organizzato dalla Camera penale di Perugia per affrontare il tema delle riforme del sistema giudiziario il prossimo 12 marzo alla Sala dei Notari (ore 16).

“In questo momento caratterizzato da criticabili riforme del sistema giudiziario, soprattutto in materia penale, è necessario fare chiarezza ed è importante spiegare ai cittadini a quali diritti si rischia di rinunciare, in che misura e perché è necessario correre ai ripari – si legge in una nota della Camera penale - Le tematiche che in questo periodo si affrontano nelle aule del Parlamento sono delicatissime e, purtroppo, in particolare per la prescrizione, gli interventi sono poco ponderati, impulsivi, operati sulla scia di emergenze, vere o strumentalizzate, e rischiano di far saltare un sistema di garanzie faticosamente costruito ed irrinunciabile”.

Al convegno interverranno Andrea Romizi, sindaco del Comune di Perugia, Stefano Tentori Montalto, presidente dell’Ordine degli avvocati di Perugia, Maurizio Oliviero, Magnifico Rettore Università degli Studi di Perugia, Giandomenico Caiazza, presidente Unione camere penali d’Italia, Fausto Cardella, Procuratore Generale di Perugia, Francesca Abbati presidente Camera penale di Terni, Salvatore Finocchi, presidente Camera penale di Spoleto, Simone Pillon, senatore della Repubblica - Lega Nord, Fiammetta Modena senatrice della Repubblica -Forza Italia, Nadia Ginetti senatrice della Repubblica - Italia Viva, Walter Verini, deputato - Partito Democratico, Emanuele Prisco, deputato - Fratelli d’Italia, Giorgio Varano, responsabile della comunicazione Unione camere penali. Moderatore l’avvocato Vincenzo Bochicchio, presidente Camera penale di Perugia.

Con il convegno i promotori hanno pensato di “mettersi al servizio del cittadino per fare chiarezza e spiegare nella maniera più semplice, quale è la verità e dove si è spinta o si spinge la manipolazione della norma e dell’informazione – conclude la nota - Il cittadino deve sapere; deve pretendere di essere messo in condizioni di capire per farsi una sua idea e non deve accontentarsi di affidarsi all’istinto, prendendo posizione sulla scorta della simpatia ispirata da personaggi più o meno carismatici”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imputato per sempre, gli avvocati perugini dicono "no". Un convegno per spiegare le riforme della giustizia

PerugiaToday è in caricamento