menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Umbria sbarca a Venezia, premiate due eccellenze di casa nostra: c'è anche il PostModernissimo

Tra i riconoscimenti collaterali del festival, spicca il Premio Carlo Lizzani per gli esercenti “più coraggiosi dell’anno” che intende valorizzare il lavoro delle sale cinematografiche

L’Umbria sbanca a Venezia. Tra i riconoscimenti collaterali del festival, spicca il Premio Carlo Lizzani, per gli esercenti “più coraggiosi dell’anno”. Il riconoscimento intende valorizzare il lavoro degli esercenti delle sale cinematografiche in una non facile congiuntura economica e culturale.

Sugli scudi, l’operato del Cinéma Sala Pegasus di Spoleto e del perugino PostModernissimo. Alla vigilia della 75ª Mostra di Venezia, l’Associazione Nazionale degli Autori Cinematografici ha riconosciuto ex aequo, ai gestori delle nostre due sale, il merito di aver proficuamente operato per valorizzare il cinema di qualità, in particolare quello italiano.

Nelle due strutture sono numerosi  gli incontri con attori e registi (“Visioni d’Autore” a Spoleto e “FuoriPost” a Perugia), con i quali entrambe le équipe portano  il cinema presso le comunità di appassionati cinefili. Un diritto riconosciuto alle due compagini umbre è stato anche quello di far parte della giuria, che ha scelto, tra i film italiani presenti alla Mostra, Capri-Revolution di Mario Martone. L’opera in concorso del regista napoletano è stata selezionata come quella da “adottare” nelle proprie sale e promuovere presso i colleghi.

“Siamo contenti che la giuria abbia premiato questo film con una forte connotazione d’autore come quella di Mario Martone: un’opera rigorosa e audace allo stesso tempo” hanno dichiarato Flaminia e Francesco Lizzani, consegnando il premio al regista partenopeo.

La cerimonia di consegna del premio, che consiste in una targa, disegnata da Ettore Scola per la prima edizione, si è svolta venerdì 7 settembre alle ore 16:00 presso l’Hotel Excelsior (Lido di Venezia), alla presenza del Presidente della Biennale, Paolo Baratta, del Sottosegretario, senatrice Lucia Borgonzoni, e del Presidente della Roma Lazio Film Commission, Luciano Sovena e di Flaminia Lizzani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento