Inviato Cittadino - Serrande abbassate a Porta Pesa, chiude storico bar

Quella serranda abbassata fa pena, evoca tanti ricordi degli anni Cinquanta, coi fratelli Cocciolino e il cremino a 30 lire

Chiuso il Bar 1+1 sotto l’Arco della Pesa. L’Inviato Cittadino lo aveva preconizzato… senza grande sforzo: tutte queste aperture finiranno con l’essere pagate con altrettante chiusure. Era inevitabile. Non esistono gli spazi economici per far lavorare ben quattro bar in uno spazio così ristretto. Senza voler distribuire meriti o demeriti, le “lenzuolate” di Bersani sono risultate esiziali, con la liberalizzazione indiscriminata delle licenze che ha mandato a rotoli certi esercizi. Si dice che la libera concorrenza giovi agli interessi del consumatore… ma qualche operatore va a gambe levate.

Allo slargo della Pesa erano diventati ben quattro i bar. Oltre all’1+1 (ex Cocciolino), il Bar Porta Pesa, sotto via dei Ciechi, gestito da cinesi. È un esercizio antico, che porta in fronte il glorioso marchio Perugina. Quindi il Bar pasticceria Lupi, all’inizio di via Brunamonti, di fronte alla primaria Ciabatti. Poi l’ultimo nato, Bar Pasticceria 2000, nell’ex sala gioco, fortemente combattuta e miseramente chiusa.

Troppi, per convivere senza che qualcuno dovesse chiudere bottega. Senza contare che le ultime due aperture hanno conferito il valore aggiunto di una pasticceria fine, che genera flussi e attrattività. È giusto così. E chi non regge il passo paga lo scotto. È toccato alla simpatica famiglia romana che gestiva il Bar 1+1, e che aveva lamentato l’apertura indiscriminata di esercizi concorrenziali, chiudere negozio. Quello che si temeva, o si esorcizzava, è avvenuto. Senza colpe o demeriti di nessuno, s’intende.

Quella serranda abbassata fa pena, evoca tanti ricordi degli anni Cinquanta, coi fratelli Cocciolino e il cremino a 30 lire, la vicina macelleria Da Pompeo, e poi Renato Les Fleurs (oggi gestito da una gentile signora) e tanti altri negozi divorati dal tempo che incalza. C’è da augurarsi che quei locali non restino serrati, come è capitato all’adiacente ex barbieria, poi “Allegro” cinese e oggi a serrande chiuse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento