Attualità

Il Pd "intervista" i cittadini a Ponte San Giovanni: "La criminalità? No, preoccupa di più l'inquinamento"

Una sperimentazione i cui risultati saranno presentati giovedì 15 novembre alle ore 21.00 presso il Deco Hotel.

La sicurezza non è la priorità degli abitanti di Ponte San Giovanni. E gli immigrati? Soltanto una piccola parte giudica negativo il tasso di integrazione degli immigrati nel quartiere. Di questo è sicuro il Partito Democratico di Ponte San Giovanno che ha intervistato - modello inchiesta - i residenti per capire le loro reali esigenze e preoccupazioni. Una sperimentazione i cui risultati saranno presentati giovedì 15 novembre alle ore 21.00 presso il Deco Hotel.

Secondo l'inchiesta "politica" del Pd l'inquinamento e il traffico preoccupano di più della sicurezza e della criminalità; meno della metà degli intervistati dà un giudizio negativo sull'integrazione degli immigrati nel quartiere e oltre l'80% degli intervistati non vogliono più cemento a Ponte San Giovanni.  Nell'inchiesta le domande riguardavano anche la prossima apertura di Ikea, la situazione dei palazzi ex Margaritelli e De Megni, la stazione ferroviaria e la costruzione di nuovi uffici comunali.

"L'iniziativa nasce dall'esigenza di capire, con metodo scientifico, cosa ne pensano i cittadini delle questioni più rilevanti del nostro quartiere - afferma Elena Ranfa, segretaria del circolo e consigliera comunale - è una sperimentazione innovativa per ricominciare a prendere le decisioni insieme ai cittadini a partire dai loro problemi reali".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pd "intervista" i cittadini a Ponte San Giovanni: "La criminalità? No, preoccupa di più l'inquinamento"

PerugiaToday è in caricamento