rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Attualità

Pinocchio passa alla Sala dei Notari

Ad aspettarlo 200 ragazzini delle scuole primarie di Perugia

Pinocchio passa domattina (2 dicembre) alle 10 in Sala dei Notari. Ad aspettarlo 200 ragazzini delle scuole primarie di Perugia.

L’iniziativa nel quadro dell’edizione 2022-23 di “Incontro con l’autore”. Tema dell’incontro-affabulazione: “Fare come Pinocchio: imparare a diventare grandi (nei comportamenti)… restando col cuore bambino”.

Il nostro Inviato Cittadino, il giornalista-scrittore Sandro Allegrini, ha tradotto in lingua perugina “Le avventure di Pinocchio”, di Carlo Lorenzini.

Il volume è uscito, per i tipi di Morlacchi editore, col titolo “Pinocchio m perugino”. La copertina e le tavole originali all’interno sono opera di Claudio Ferracci, fondatore della Biblioteca delle Nuvole.

L’incontro consentirà di affrontare con gli studenti gli snodi della vicenda, esaminando le emozioni scaturite dalla lettura del testo e rispondendo a domande sulla storia e la vita dei personaggi.

A dar man forte all’autore, il Pinocchio in carne e ossa, transitato dalle parti del Lago Trasimeno e incarnato nella persona dell’attore Gian Franco Zampetti.

Introduzione e accoglienza di Roberta Migliarini, Dirigente Area Servizi alla Persona e Biblioteche del Comune di Perugia. Saluto dell’editore Gianluca Galli che si è assunto l’onere della realizzazione.

“Le avventure di Pinocchio” è il libro più tradotto al mondo dopo la Bibbia. Se ne contano versioni in quasi 300 lingue. Oltre ai maggiori dialetti italiani. Mancava la versione in lingua perugina, che Allegrini ha curato su commissione della “Fondazione Pinocchio di Collodi”, presieduta dall’onorevole Elena Baldi. Versione cara a Filippo Timi, Enrico Vaime, attori e intellettuali.

Il lavoro piacque a Umberto Eco che volle far invitare il traduttore e il gruppo dell’Accademia del Dónca alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze. Dove, insieme alla presentazione del libro, venne proposta anche qualche “pillola” della trasposizione teatrale, curata dallo stesso Allegrini. Il lavoro ha girato per teatri e scuole della provincia di Perugia. Anche nel corso dell’Estate Perugina ne è stato proposto con successo qualche episodio.

Pinocchio è un libro che va riscoperto, da piccoli e da grandi, per apprezzarne le riflessioni e gli insegnamenti, validi ieri come oggi. Per imparare in che modo sia possibile crescere ed emanciparsi dai comportamenti bambineschi per apprendere la difficile arte di una vita improntata a onesta laboriosità.

Oltre alle incursioni pinocchiesche, verranno letti brevi passaggi dell’opera in lingua perugina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pinocchio passa alla Sala dei Notari

PerugiaToday è in caricamento