menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Niente ferma il Rosa, niente ferma le donne", le Pink Runner di corsa per la lotta contro il cancro

Presentato il Pink is Good Running Team di Perugia promosso da Fondazione Veronesi per promuovere la prevenzione e la ricerca scientifica

La lotta ai tumori femminili è di corsa e tutta in rosa. Nasce anche a Perugia il Pink is Good Running Team di Fondazione Umberto Veronesi. Obiettivo: raccogliere fondi a sostegno della ricerca scientifica di eccellenza contro i tumori femminili e diffondere una corretta informazione sull'importanza della prevenzione. 

Il team è stato presentato oggi, lunedì 25 marzo, da Massimiliano Massaro, responsabile del progetto Pink is Good per Fondazione Veronesi, e Maria Possenti Castelli, responsabile della delegazione ternana della Fondazione stessa. 

Le Pink runner perugine - Delia, Deborah, Francesca, Maria Luisa, Pia e Silvia - da gennaio hanno avviato un perorso di allenamento per correre la mezza maratona, sotto la guida di Salvatore Turco, coach Fidal, della biologa nutrizionista e divulgatrice scientfica di Fondazione Veronesi, Melissa Finali, e di Paolo Guiddi, psicologo ricercatore della divisione di Psiconcologia dell'Istituto europeo di Oncologia. Saranno le ambasciatrici dei corretti stili di vita che il progetto vuole promuovere nell'ambito della prevenzione contro i tumori femminili. 

"Niente ferma il Rosa, niente ferma le donne" è lo slogan che spoingerà le sei runner perugine alla Lucca Half Marathon che si correrà il 5 maggio, e la Roma Half Marathon Via Pacis prevista per il 22 settembre. Tra gli appuntamenti promossi dalle pink ambassador anche mini corsi sulla sana alimentazione e un evento sportivo tra i monumenti cittadini. 

E poi non potranno mancare alla tradizionale Grifonissima, a Perugia il 12 maggio, con il tradizionale arrivo al Santa Giuliano, dove le 6 runner si allenano, utilizzando la pista appena rifatta, primo passo per l'ammodernamento dell'impianto che è in attesa di omologazione per poter ospitare gare ufficiali, ha spiegato il consigliere comunale con delega allo sport, Clara Pastorelli. Come è in attesa di poter completare la dotazione delle attrezzature non appena sarà possibile stanziare, dal bilancio in via di definizione, i fondi necessari agli acquisti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento