menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pilota perugino in Africa per affrontare una nuova, emozionante sfida: l'impresa di Gianluca Tassi

Il rally raid è in programma in Africa dal 7 al 19 gennaio 2020. Dodici le tappe previste. Buona la prima per il super atleta disabile

Buona la prima. Il pilota perugino paraplegico Gianluca Tassi, presidente del Cip (Comitato Italiano Paralimpico) Umbria, ha chiuso la prima tappa conquistando il 24esimo posto assoluto e 13esimo nella categoria SSV. Con il suo navigatore Angelo Montico hanno percorso la prova speciale di oltre 23 km con il tempo di 39'11". Si chiude con un risultato positivo la prima tappa della 12esima edizione dell'Africa Eco Race, il rally raid in programma in Africa dal 7 al 19 gennaio 2020.

Un pilota perugino all'Africa Eco Rally 2020: è Gianluca Tassi, la presentazione a Perugia

"La gara è comincia appena siamo sbarcati dalla nave", racconta Gianluca Tassi. "Abbiamo fatto – prosegue – un primo trasferimento di 241 km e poi effettuato la prova corta a cronometro di oltre 23 km, quella che ci ha dato punteggio in classifica. Subito dopo abbiamo fatto un altro trasferimento libero di 490 km per arrivare a Tarda. Sono abbastanza soddisfatto di come è andata la giornata. Dopo la prima prova speciale ci siamo riusciti a classificare 24esimi assoluti e 13esimi di classe. Ma, soprattutto, questa giornata è servita per prendere mano con quello che era mezzo. E' stata la prima volta che lo guidavo – conclude Gianluca Tassi - quindi è stato molto importante prendere il feeling con il quad Syde by Syde 4x4 biposto e soprattutto con i terreni".

Mercoledì 8 gennaio la seconda tappa prevede un percorso di 333 km circa da Tarda a Mahmid, guidando sempre su territorio marocchino, con 330 km di prova speciale.

Gianluca partecipa alla gara con il numero 274 e a bordo di una Yamaha YXZ 1000RR (un performante quad Syde by Syde 4x4 biposto, appositamente adattato alla guida con comandi manuali e completamente aperto). Oltre al navigatore Angelo Montico fanno parte del suo staff il giovane team manager perugino Alessandro Brufola Casotto, il meccanico David Giovannetti ed il team Quaddy supporter di Yamaha.

I concorrenti della 12esima edizione dell'Africa Eco Race dovranno percorrere in totale 6.013 km di cui 3.918 di prove speciali, suddivisi in 12 tappe dure e spettacolari (5 in Marocco, 6 in Mauritania e 1 in Senegal), come nelle migliori tradizioni dei rally africani. Tassi, che gareggerà in questa corsa come primo paratleta italiano, rientrerà a Perugia il 21 gennaio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento