INVIATO CITTADINO Piazza Italia, zona verde di rispetto per il monumento a Vittorio Emanuele II

Per accedere al monumento senza calpestare il pratino, ci sono degli accessi in porfido che consentono di avvicinarsi a una persona alla volta. A breve tutto sarà compiuto

Piazza Italia e il monumento equestre a Vittorio Emanuele II avranno finalmente una zona verde di rispetto. Sul monumento dello scultore Giulio Tadolini (scoperto il 18 settembre 1890) l’Inviato Cittadino è più volte intervenuto, anche per segnalarne lo stato di aggressione al basamento, spogliato di alcune lettere in bronzo indicanti una data espressa in numeri romani. Stavolta ci torniamo per dare una buona notizia, consistente nel ripristino migliorativo della fascia di riguardo che lo circonda.

C’era una volta una striscia di pratino. Poi la maleducazione e l’ignoranza l’hanno distrutta. In diverse occasioni commerciali, e durante i cosiddetti “eventi”, quella striscia è stata calpestata, distrutta, annichilita, fino a ridursi a un acciaccaticcio di terra indecoroso.

Ora hanno scavato all’intorno e piantato quattro alberelli rotondeggianti di bosso agli angoli, come bella decorazione. Nelle strisce semineranno, probabilmente, del pratino che verrà irrorato con un impianto sotterraneo, già posizionato. Meglio sarebbe una siepettina potata bassa.

Per accedere al monumento senza calpestare il pratino, ci sono degli accessi in porfido che consentono di avvicinarsi a una persona alla volta. A breve tutto sarà compiuto. E finalmente la zona che circonda quel patriottico monumento sarà tenuta dignitosamente. L’occasione sarebbe eccellente anche per procedere al doveroso ripristino delle sei lettere di bronzo asportate dai vandali.

PS: Mi si fa notare che i discendenti di quella popolazione barbarica potrebbero offendersi per essere assimilati agli odierni stupidi distruttori.

Un impegno. Prometto che, d’ora in poi, non chiamerò in causa i gloriosi membri della popolazione germanica citata dallo storico romano Tacito. Li definirò, semplicemente, “irresponsabili deficienti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 17 novembre: tutti i dati comune per comune

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento