Attualità Città di Castello

Trascinato in mezzo al lago di Montedoglio con il canottino da un pesce siluro gigante

Il racconto del pescatore: "Dopo un'ora e mezzo di combattimento ho tirato a riva un esemplare di 1 metro e 60 per 60 chilogrammi"

Un'ora e mezzo di combattimento, con il Belly boat trascinato fino in mezzo al lago di Montedoglio. È l’avventura vissuta da Alessio Goracci, l’altra domenica, dopo aver pescato un pesce siluro di 1 metro e 60 centimetri per 60 chilogrammi di peso.

“Ero andato preparato per la pesca da mosca, con materiali autocostruiti, non per una cosa del genere – racconta Goracci – È un evento rarissimo, con questa attrezzatura poi, per questo sono molto contento”.

Dopo aver combattuto per un’ora e mezzo ed essere finito in mezzo al lago, Alessio Goracci ha riguadagnato la riva, trascinando il pesce siluro oramai stanco (“nel guadino non entrava” ha detto Goracci) e una volta tirato fuori dall’acqua, fotografato, misurato e pesato: “La passione non può essere uccisa” ha detto il pescatore che al lancio successivo si è ritrovato con la canna spezzata in due.

Pesce siluro gigante pescato nelle acque di Montedoglio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trascinato in mezzo al lago di Montedoglio con il canottino da un pesce siluro gigante
PerugiaToday è in caricamento