Attualità

Allerta furti in casa, Montelaguardia chiede più telecamere

Incontro dell'associazione del quartiere con i rappresentanti del Siulp

La preoccupazione per i furti in appartamento, in particolare a Montelaguardia, Montebagnolo, San Marino e via della Treggia, è stato il filo conduttore dell’incontro promosso dall’associazione Montelaguardia con i rappresentanti del sindacato di polizia Siulp.  All’assemblea, che si è tenuta presso la sede del Cva, hanno preso parte Massimo Pici e Stefano Gubbiotti che hanno fatto una accurata analisi delle varie tipologie di furto, in base alle quali e presumibile ipotizzare la provenienza e il modus operandi degli autori.  

Diverse informazioni sono state veicolate al fine di cercare di stimolare i residenti nell’adottare dei comportamenti virtuosi e mettere in atto delle buone prassi in maniera tale da scoraggiare o perlomeno rendere più difficile il lavoro dei ladri.

Sono state illustrate modalità e obiettivi del sistema di Controllo del vicinato, utile strumento di collaborazione tra residenti e forze dell'ordine per scoraggiare i furti all'interno delle proprietà.

Si è deciso inoltre di chiedere la possibilità di istallare delle telecamere nella zona, per facilitare il controllo dei punti d'accesso alla frazione. Non è mancata la richiesta di confronto con degli esperti di antifurti e sistemi di difesa passivi. 

Tra le proposte emerse dal dibattito si è anche deciso di chiedere alle forze dell'ordine, di fare il possibile per garantire  quanto più possibile la loro presenza nella zona. “L’intervento e necessario - ha commentato Cesare Rotini, presidente dell’associazione - perché l’inusuale quantità di furti a tappeto consumati in un breve arco di tempo denota la presenza di soggetti che hanno preso di mira la zona e l’associazione, sempre sensibile a rappresentare le esigenze del territorio, non poteva rimanere inerte di fronte a eventi del genere”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allerta furti in casa, Montelaguardia chiede più telecamere
PerugiaToday è in caricamento