Perugia a rischio retrocessione, il monito di Romizi a società e calciatori: "Serie B patrimonio preziosissimo per tutta la città"

Il sindaco: "Un patrimonio che ci aspettiamo venga difeso con il massimo dell'impegno e dell'ardore agonistico"

Un monito per società e calciatori. Perché stasera è la serata della verità. Restare in Serie B, oggi o mai più. Il Comune di Perugia e il sindaco Romizi chiedono "il massimo impegno e ardore agonistico". Ecco il messaggio: "Stasera contro il Pescara – sottolineano il sindaco Andrea Romizi e tutta l’Amministrazione comunale di Perugia - ci si giocherà una stagione. Come tutti i tifosi biancorossi siamo idealmente stretti attorno al Grifo e partecipi delle sorti del Perugia Calcio. La serie B è un patrimonio preziosissimo, non solo sportivo, di tutta la città. Un patrimonio che ci aspettiamo venga difeso con il massimo dell'impegno e dell'ardore agonistico". 

Perugia-Pescara: niente cibo e bevande in vendita prima della partita a Pian di Massiano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'11 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento