menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

INVIATO CITTADINO Perugia in lutto, è morta Clara Cutini: la città piange una persona speciale

Le esequie domani 26 novembre, alle 15, nel “suo” San Domenico. Clara ha scelto la cremazione e, secondo le sue volontà, troverà pace nel cimitero di Castello delle Forme, accanto ai resti mortali della sua adorata mamma

Ci ha lasciato Clara Cutini, donna di cultura, archivista di lusso, persona amatissima dalla città di cui ha tenuto alto il nome.

Era entrata, come archivista, nel 1967 (che fu anche l’anno del suo matrimonio), dedicandosi al proprio lavoro con appassionata competenza. Scrisse molto e a livelli di altissima qualità. La sua prima ricerca importante fu dedicata alla antica Fiera dei Morti perugina. Non si contano le pubblicazioni di settore e i contributi usciti sul Bollettino della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, di cui era socia. Suo anche l’inventario completo del Nobile Collegio del Cambio.

È stata attiva fino al 2009, quando lasciò il ruolo di Direttore dell’Archivio di Stato di Perugia e (per l’ultimo anno) di quello di Firenze.

Ricordo quanto teneva ai materiali conservati nel “suo” Archivio. Mi mostrava con orgoglio la cassettiera, tutta dedicata alla documentazione relativa al Monumento al XX Giugno.

Quando era prossima alla pensione, volle rilasciarmi un’intervista in cui testimoniò la sua instancabile passione per il lavoro e l’amore per la nostra Perugia.

Tra le cose notevoli lasciate alla città, ricordo l’acquisto del complesso di San Domenico, per il quale si doveva corrispondere un affitto molto oneroso. Riuscì a farlo comprare dal ministero e fu un atto complicato e memorabile, un dono per noi tutti. Era tifosa, persuasa e competente, del Perugia calcio e, per il livello nazionale, della Juve.

La malattia l’ha colpita a 77 anni, in modo duro e implacabile. Malgrado il degrado fisico, Clara ha sopportato con pazienza il proprio calvario.

Amava i figli Laura e Giovanni Zazzerini. Adorava i nipoti Guido Bircolotti, Gloria e Claudia. Con Guido, figlio di Laura, proprio giovedì scorso ha cantato le canzoni di Battisti. Una condivisione di gusti musicali intergenerazionali, ma anche un modo per manifestare la gioia della compresenza. Se n’è andata, amorevolmente assistita dai suoi cari: un addio tenero e struggente.

Le esequie domani 26 novembre, alle 15, nel “suo” San Domenico. Clara ha scelto la cremazione e, secondo le sue volontà, troverà pace nel cimitero di Castello delle Forme, accanto ai resti mortali della sua adorata mamma. Perugia piange motivatamente una persona veramente speciale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento