"Ero malato e mi avete visitato": cercasi volontari per l'assistenza amicale dei malati di cancro

l’Aucc organizza dei corsi di formazione per gli aspiranti volontari. Il prossimo corso inizierà il 14 novembre

L’Associazione Umbra per la lotta Contro il Cancro onlus è alla ricerca di nuovi volontari chiamatI a svolgere il servizio di assistenza amicale all'interno del day hospital oncologico, del reparto oncologico dell'ospedale di Perugia e di Terni o nell'abitazione del paziente. L’intervento dei volontari può essere richiesto direttamente dal paziente, dai familiari o dai medici dell’equipe Aucc che svolgono il servizio di assistenza oncologica domiciliare. Il gruppo di volontari che opera in questo settore è seguito scrupolosamente da un team di esperti che monitorano lo stato psicologico e facilitano l’elaborazione delle emozioni.

Il volontario Aucc opera anche in contesti extraospedalieri, può sostenere infatti l'organizzazione scendendo in piazza durante le campagne annuali di raccolta fondi oppure aiutando lo staff a organizzare eventi di promozione della cultura della prevenzione, o ancora collaborando con il settore amministrativo e logistico della sezione regionale dell'Aucc onlus.

“Non importa la quantità del tempo che la persona decide di mettere a disposizione dell’organizzazione – fa sapere Giuseppe Caforio, presidente dell’Aucc onlus – ciò che importa è la qualità”.

Per questo l’Aucc organizza dei corsi di formazione per gli aspiranti volontari. Il prossimo corso inizierà il 14 novembre e terminerà a gennaio 2019. Tutti i mercoledì dalle ore 18.30 alle ore 20.30 nella sede regionale dell’Aucc onlus in strda la Torretta 2/bis Perugia. Le lezioni si interromperanno nel periodo natalizio, precisamente dal 21 dicembre all’otto gennaio.

Obiettivo del corso è sviluppare le risorse personali dei partecipanti, le loro conoscenze e competenze relazionali rispetto al paziente, ai suoi familiari, al gruppo dei volontari e all'equipe medica. Portare il volontario alla consapevolezza delle proprie emozioni per acquisire sensibilità e attenzione ai passaggi comunicativi, alle scelte e alle azioni da adottare con il paziente oncologico e con i suoi familiari. Una esperienza che ci rende più umani, che ci fa conoscere meglio anche noi stessi e soprattutto permette di aiutare chi sta male. Viviamo anche per questo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 28 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento