Domenica, 14 Luglio 2024
Attualità

L'Istituto Di Betto. Un no alla guerra con le parole di Bob Dylan. Iniziativa che incrocia arte e pacifismo

L'Istituto Di Betto. Un no alla guerra con le parole di Bob Dylan. Iniziativa che incrocia arte e pacifismo. Valori e apprendimenti riconducibili al concetto di educazione a tutto tondo. “…Per quanto tempo può un uomo girare la sua testa fingendo di non vedere?” ripete il “fino aquando?” di ‘Blowin in the wind’: vero inno della contestazione nonviolenta dell’assurdo bellicismo, in straordinaria sintonia con l’atteggiamento di Aldo Capitini.

Si sono fatti interpreti della singolare comunanza di visione i ragazzi del Di Betto. I quali hanno realizzato, e appeso all’esterno della scuola, l’opera di grandi dimensioni (4,20 m x 4,20 m) che vedete effigiata in pagina. La tela è stata realizzata dagli studenti di tutte le classi della sezione di Arti figurative
tridimensionali, coordinati dai loro insegnanti di indirizzo e con la supervisione del professore Gradinetta.

Un’attività che pone efficacemente il mestiere del fare (progettare, disegnare, dipingere, realizzare…) al servizio di valori ideali, come la ferma opposizione alla guerra in corso e a tutti i conflitti, seminatori di morte e distruzione. Nel simbolico arcobaleno campeggia il verso di Bob Dylan tradotto anche in lingua ucraina. Alla realizzazione dell’opera hanno infatti contribuito le tre studentesse ucraine di recente ospitate.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Istituto Di Betto. Un no alla guerra con le parole di Bob Dylan. Iniziativa che incrocia arte e pacifismo
PerugiaToday è in caricamento