Perugia in lutto, è morto Mimmo (Cosimo) Fanelli. Il ricordo dell'Inviato Cittadino

Pugliese che aveva scelto il territorio perugino come sua seconda patria. Una persona che aveva accettato tutte le sfide della vita, con coraggio e intraprendenza

Mimmo Fanelli con la moglie, l'artista Floriana La Rocca

Scompare Mimmo (Cosimo) Fanelli, pugliese che aveva scelto il territorio perugino come sua seconda patria. Una persona che aveva accettato tutte le sfide della vita, con coraggio e intraprendenza, affrontando anche un periodo complicato, come la Seconda Guerra Mondiale, canzonando i deliri di un periodo confuso e reinventandosi la vita.

Il suo percorso professionale e vocazionale lo vede competere a muso duro con le serie problematiche del Pubblico Impiego e impegnarsi nella strenua difesa dei diritti dei lavoratori, affermandosi come dirigente sindacale CISL.

Opera alla Provincia della natìa Taranto, dove svolge puntualmente il suo lavoro, ritagliandosi spazi personali che gli permettano anche di adempiere ai doveri e godere dei piaceri della vita.

Corrisponde alla propria vocazione artistica e imprenditoriale aprendo con un socio, e dirigendo per dieci anni, “Club 73”, una delle discoteche più frequentate della regione Puglia, negli anni ’70 e ’80. Accoglie artisti nazionali e internazionali. Fra essi la giovanissima Floriana La Rocca, cantante affermatasi al Festival di Castrocaro e successivamente avviata verso una brillante carriera che la vedrà eccellere accanto ad artisti di rango.

Mimmo si afferma anche nel ruolo di segretario particolare di un deputato al Parlamento nazionale, e anche in àmbito politico raccoglie attestati di stima per il suo lavoro discreto ed efficiente.

Sposa in seconde nozze Floriana La Rocca e nasce la loro figlia Joelle. Con Floriana torna alle sue passioni artistiche e ne asseconda non solo la vocazione musicale (vocale e strumentale), ma anche le forti attitudini recitative (cinema, teatro, televisione, spettacoli di sua creazione: indimenticabile quello su Mina, in cui la figlia Joelle impersona la “tigre” in versione adolescenziale e lei, Floriana, interpreta la donna adulta, con tanto di canto e recitazione a livello di altissima professionalità).

Mimmo ama una vita fatta di viaggi, di arte e cultura, di vastità di visione e di matura socialità.

Da libero pensionato, si trasferisce con la famiglia in Umbria nel 2000, rifugiandosi nella natura di un paese medievale, a pochi chilometri da Perugia.

Per vent’anni è stato amico e frequentatore della storica Associazione Culturale "L. Bonazzi" di Franco Venanti, personaggio in grado di apprezzare le qualità di Mimmo, oltre alle doti artistiche e umane di Floriana. La quale si cimenta anche nella scrittura polivalente: poesia, narrativa, teatro (da lei stessa, non di rado, interpretato).

Mimmo si è spento – scrive Floriana – “in un’atmosfera da film di fantascienza, il 16 Aprile 2020, per un male degenerativo che ne mina la vita”.

Lascia quattro figli: Marcello, Massimiliano, Micaela, avuti in prime nozze, e Joelle, frutto dell’unione con Floriana.

Mimmo ha certamente avuto una vita entusiasmante (grazie anche a scelte estreme e coraggiose), talvolta rocambolesca, sempre colma di curiosità, caparbietà, ironia e onestà.

La salma sarà cremata nel Cimitero Monumentale di Perugia il 23 Aprile, nella mestizia di un tempo da virus, che – mi dice Floriana, una delle donne che più stimo e ammiro – “per la sua ultima passeggiata non gli ha fatto mancare la dolcezza di una primavera diversamente malinconica e il verde brillante della terra umbra, sempre tanto amata”.

Mi piace concludere con un testo poetico (“Mimmo, 16 Aprile 2020”) attraverso il quale Floriana La Rocca ha scelto di dare un segno a chi vuol comprendere: “Muta, come questo tempo sbigottito / ho scalato il silenzio di un’altitudine / cui sono avvezza e fintamente pronta. / Voli di rondini nel parco fremente / ed io ferma, immobile diga / ad arginare tutto il tuo mare / senza sonoro”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un addio intriso di coraggiosa tristezza. Alla quale solo una donna e un’artista come Floriana poteva dare voce per ricordare il suo Mimmo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento