rotate-mobile
Attualità

Perugia, l'allarme della Cgil: "La città è in declino: invecchia e si spopola". I numeri e le proposte

Basili: “Realizzare un censimento delle persone non autosufficienti, incrementare le assunzioni del personale sanitario e istituire la figura dell’infermiere del territorio”

“Perugia, una città che invecchia senza che ci sia un cambio generazionale” a sostenerlo è  Renzo Basili il segretario generale della Lega Spi Cgil Perugia - Torgiano - Corciano, che con dati Istat e Banca d’Italia 2023 alla mano, ha messo in luce gli elementi che contraddistinguono il mondo degli anziani e il declino demografico di Perugia.

Nell'arco di un decennio la popolazione di Perugia è calata del 2,1%, nel 2012 i residenti erano 165.271 e attualmente sono 161.748: “Il processo di spopolamento iniziato nella fascia appenninica è arrivato nel capoluogo” spiega Mario Bravi, segretario generale dello Spi Cgil provinciale di Perugia. 

Mentre i giovani stanno abbandonando il suolo umbro l’indice di vecchiaia cresce: “Facciamo riferimento al capoluogo regionale come esempio per tutta l'Umbria.  L’invecchiamento della popolazione è in crescita e la solitudine degli anziani ci preoccupa - spiega Basili - L’indice nel 2023 è del 207 % mentre nel 2012 era del 164 %, inoltre per quanto riguarda la vecchiaia femminile i dati indicano che nel 2023 è al 236%”. 

Gli anziani sono in affanno anche per lo stato dei redditi: “Il governo non ha adeguato le pensioni all’inflazione e se facciamo riferimento a Perugia la pensione è più bassa dell’11% rispetto ai dati nazionali. Le difficoltà per vivere in maniera dignitosa sono tante” dichiara Basili. 

A fronte di questi dati e delle problematiche che evidenziano, il sindacato si rivolge alla Regione e al Comune per creare un tavolo di confronto e proporre soluzioni per contrastare “la forbice delle diseguaglianze dei più fragili”. Secondo Basili è necessario realizzare un censimento delle persone non autosufficienti, incrementare le assunzioni del personale sanitario e istituire la figura dell’infermiere del territorio o del quartiere. “C’è bisogno di cooprogettazione, attraverso l’accordo con le associazioni di volontariato, per l'assistenza domiciliare, in grado da creare una rete di collegamento per le persone anziane. - sostiene Basili -  Infine chiediamo la realizzazione di residenze sanitarie per anziani, per accogliere le persone sole e con handicap, mettendo fine alle infinite liste di attesa”. 
 

I dati

Fonte Istat e Banca d‘Italia 2023

- Residenti di perugia sono: 161.748 / maschi 78.834 e  femmine  82.914 (51%)
- Tendenza demografica: 161.748 abitanti nel 2023, mentre nel 2012 165.271, con un calo del 2,1 %
- Indice di vecchiaia: 207 % nel 2023 e del 164 % nel 2012
- Indice di vecchiaia femminile: 236 % nel 2023, mentre nel 2012 era del 198 %
- Gli oltre 65 anni: 40.760 (25,2 %) nel 2012 erano 22,2 % di cui:

- L’ 8,8 % sono ultra 80 anni: 3.587 / nel 2012 erano il 6,9 %
- La popolazione al disotto dei 15 anni di età: 12,1 % nel 2023, mentre nel 2012 era del 13,5 %
- Il numero delle famiglie risulta essere: 74.604
- La composizione media della famiglia: 2,2 unità
- Le famiglie unipersonali: sono il 34,7 %,  circa 25.888
- Il tasso di natalita’ del: 6,3 % nel 2022, del 10,4 % nel 2012
- Il tasso di mortalita’ del: 11,4 % nel 2022, del 10,8 % nel 2012
- Importo medio mensile pensioni di vecchiaia: 1.540 euro (lordi)
- Importo medio pensioni di vecchiaia per le donne: 1.082 euro (lordi)
- Le indennita’ di accompagnamento sono 7.528
- il numero di pensioni di reversibilità: 6.258
- L’importo medio della pensione di reversibilità: 615 euro al mese
- Gli assegni sociali sono: 1.702
- L’importo medio degli assegni sociali: 455 euro

- Le pensioni sociali: sotto 1.000 euro sono il 45,3 %
- Il reddito da pensioni: è inferiore del 11,09 % sul livello nazionale
- l’eta’ media di vita in umbria e’ di anni 47,5, piu’ alta della media italiana di 2,4 anni;

- La Regione che sta invecchiando con alte aspettative di vita (questo dato va iscritto in termini positivi):
- nelle donne è di 86 anni e negli uomini di 82,1 anni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, l'allarme della Cgil: "La città è in declino: invecchia e si spopola". I numeri e le proposte

PerugiaToday è in caricamento