Perugia non dimentica il guerriero: "Il Percorso Verde intitolato a Leonardo Cenci"

Avviato l'iter per intitolare il Percorso Verde al grande guerriero perugino

Perugia non dimentica il guerriero. Un gesto di riconoscenza della città per il suo eroe. E il sindaco Romizi mantiene la promessa fatta nel giorno della morte di Leo Cenci.
A pochi giorni dalla dolorosa scomparsa di Leonardo Cenci, l’Amministrazione comunale, come preannunciato nei giorni scorsi dal sindaco Andrea Romizi, ha deciso di avviare l’iter per intitolare alla memoria del fondatore dell’Associazione Avanti tutta il percorso verde di Perugia.
Proprio l’area verde per eccellenza della città è infatti un luogo simbolo della straordinaria attività condotta da Leonardo Cenci in questi anni di lotta contro il cancro. La proposta di intitolazione passa ora alla commissione Toponomastica, presieduta dall’assessore Dramane Wagué, per l’emissione del parere di competenza. 

VIDEO "Le Parole della Settimana" sono per Leonardo Cenci 

VIDEO - Fabrizio Ravanelli ricorda Leonardo Cenci

La scelta di dedicare il percorso verde alla memoria di Leonardo Cenci è motivata principalmente da due ragioni: da un lato perché quel luogo è simbolo di speranza ed ottimismo, dall’altro perché è stato indicato da migliaia di cittadini, sottoscrittori di una specifica petizione popolare on-line ancora in corso, quale sito più adatto da intitolare a Cenci. 

Un’iniziativa, quella approvata oggi dalla giunta comunale, che fa seguito alla decisione assunta lo scorso 30 gennaio, subito dopo la diffusione della notizia della morte di Leonardo, con cui l’Esecutivo aveva deciso di dichiarare una giornata di lutto cittadino in occasione della celebrazione del funerale di Cenci in Cattedrale il 31 gennaio. 

"Leo non è morto, è passato a miglior vita", la famiglia Cenci e Avanti Tutta ringraziano Perugia 

Perugia, petizione per intitolare il Percorso Verde a Leonardo Cenci: boom di adesioni

“Leo – aveva dichiarato il sindaco ricordando l’amico scomparso da poche ore – è stato un uomo che, con il suo esempio e l’attività concreta dell’associazione Avanti Tutta da lui fondata, ha saputo dare speranza e coraggio non solo a tanti malati oncologici, ma a tutti noi. Quella che ha combattuto da quando gli è stato diagnosticato il cancro non è stato solo una sua lotta personale contro la malattia, ma la strenua battaglia di un uomo forte, a favore di tanti altri pazienti come lui e dei loro familiari”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spiega il Comune di Perugia: "Grazie alla sua caparbietà ed al coraggio manifestato in decine di memorabili imprese, Cenci ha dato a tanti ammalati un aiuto concreto, ottenendo riconoscimenti a livello cittadino e nazionale: nel 2016, ad esempio, è stato iscritto all’Albo d’oro del Comune di Perugia quale riconoscimento per il messaggio trasversale di coraggio e speranza diffuso; sempre nel 2016 è stato premiato dall’Amministrazione con il baiocco d’oro per lo straordinario risultato ottenuto alla maratona di New York. Infine, ancora nel 2016, Cenci è stato insignito dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella del titolo di Cavaliera al merito". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 4 positivi a Passignano sul Trasimeno, il sindaco blocca eventi, feste e cerimonie

  • Tragedia in Grecia: a Solomeo l'ultimo saluto a Carlotta Martellini, fiore appassito troppo in fretta

  • Superenalotto, pensionato rigioca la schedina ma c'è una sorpresa: "Hai vinto 71mila euro"

  • Tragedia di Mykonos, Carlotta e la sua risata: il ricordo delle amiche. Il professore ai genitori: "Avete solo cercato la felicità di vostra figlia"

  • Scooter parcheggiato davanti alla porta di casa per una notte intera: "Complimenti, il centro è tutto tuo"

  • "A Norcia 53 immigrati positivi al Covid19": la bomba sganciata in prima serata. Poi la dura smentita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento