menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

INVIATO CITTADINO Per la zootecnia del nostro territorio occorre una cabina di regia

Lo sostengono i consiglieri comunali Renda e Lupattelli con un ordine del giorno legato al settore e alla sua positiva ricaduta sui valori economici e salutistici del chilometro zero

Per la zootecnia del nostro territorio occorre una cabina di regia. Lo sostengono motivatamente i consiglieri comunali Renda e Lupattelli con un ordine del giorno legato al settore e alla sua positiva ricaduta sui valori economici e salutistici del chilometro zero.

L’invito, con raccomandazione estesa alla grande distribuzione, pone in evidenza l’opportunità di mettere in scaffale i prodotti delle filiere locali. Oltre a incoraggiare il consumo del latte e dei derivati locali nelle mense a gestione pubblica (ospedali, caserme, convitti, carceri, scuole), favorendone altresì la promozione e la diffusione nelle strutture ricettive.

Inoltre – sostengono i due politici della Sala del Malconsiglio – è necessaria la creazione di una cabina di regia con i sindaci umbri per trovare strategie utili a tutelare il settore zootecnico.

Ribadiscono il fatto che la zootecnia rappresenta più del 40% della produzione lorda vendibile agricola e riveste un ruolo strategico nell’economia regionale. Sottolineando come, per fronteggiare l’emergenza pandemica del Covid-19, le aziende – pur non smettendo di lavorare – abbiano considerevolmente e giocoforza ridotto la produzione.

Senza contare il calo del prezzo del latte e la dolorosa circostanza grazie alla quale, in più di un’occasione, i caseifici si rifiutano di ritirare il latte ovino, mettendo in seria difficoltà gli allevatori. Si sono viste scene pietose di latte dato ai suini. Perché gli animali vanno comunque munti, pena il rischio per la loro salute. Dunque: lavoro e materia prima sprecati. Un settore ridotto a malpartito. Anche il prezzo della carne è sceso, in virtù della minore vendita, legata alla scarsa clientela in circolazione.

Pertanto, alcune aziende stanno lavorando in perdita e l’economia del territorio regionale riceve colpi esiziali. Da qui la necessità di istituire la citata cabina di regia. Opportuna, anzi necessaria, l’iniziativa. Al di là di ogni posizione politica o ideologica di parte. Per remare tutti nella stessa direzione. Almeno adesso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento