rotate-mobile
Attualità

INVIATO CITTADINO Quando Pasolini venne a Foligno a giocare una partita di calcio

Un contributo iconografico del sociologo Roberto Segatori

Quando Pasolini venne a Foligno a giocare una partita di calcio... e segnò un gol. Una passione coltivata per tutta la vita, quella dello scrittore friulano alla cui memoria è aperta, in Augusta, la mostra per il centenario dalla nascita.

Nel merito ci perviene una chicca dall’amico sociologo Roberto Segatori. Siamo al vecchio Stadio Comunale di Foligno. Si tratta di una preziosa foto dei primi anni Settanta in cui P.P.P. si recò nella città della Quintana a giocare una partitella di calcio (Roberto nella veste di guardalinee). Si dice che lo scrittore prendesse molto sul serio queste occasioni in cui si impegnava allo spasimo. In quella circostanza, segnò peraltro un clamoroso goal che fece vincere la sua squadra per 3 a 2.

Era il 28 giugno 1972. L’occasione fu costituita da una sfida fra la nazionale attori-cantanti-registi e una rappresentativa dei giornalisti sportivi. La nazionale degli artisti era capitanata dall’attore Lando Buzzanca e tra le sue file ospitava, insieme a Pasolini, anche l’amico regista Sergio Citti.

I giornalisti sportivi e amici della Ternana annoveravano, oltre al calciatore Peppe Cecchetto, anche il pugile Nino Benvenuti, che veniva spesso in Umbria, specialmente a Perugia [si faceva tagliare i capelli da Bottini e comprava le camicie da Carlo Pagnotta, nel negozio Sir Charles di via Mazzini].

La partita era stata organizzata nel quadro dei festeggiamenti per l’ascesa della Ternana in serie A.

In foto si vedono, da sinistra: Pier Paolo Pasolini, Rino Castellani (guardalinee, ora morto), Corrado Viciani (all’epoca allenatore della Ternana, scomparso), Roberto Segatori (guardalinee), Romano Marinai (Capitano della Ternana), Enzo Carini (all’epoca presidente della Sezione Arbitri di Foligno).

Tra i viventi, si ricorda Romano Marinai, oggi ottantenne, che fu capitano del sodalizio rossoverde, partecipando da protagonista alla scalata dalla C alla A.

Non sarebbe fuori luogo esporre anche questa immagine all’Augusta o a San Matteo. Riportando, magari, anche queste scarne notizie sull’evento. E ringraziando il prestatore Roberto Segatori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Quando Pasolini venne a Foligno a giocare una partita di calcio

PerugiaToday è in caricamento