Attualità

Incredibile al Parco Santa Margherita, scavano una pista da cross e tagliano gli alberi

La Provincia blocca tutto: scoperti lavori di sbancamento senza autorizzazioni

Giù le mani dal Parco di Santa Margherita. Ma quale pista da cross? Non scherziamo. Quegli sbancamenti sono altrettante frustate sulla pelle viva del parco.

La storia. Da qualche tempo si notava, in zona, uno strano via vai di mezzi pesanti, pale, ruspe, attrezzi movimento terra.

Gli abitanti di viciniorità avevano drizzato le antenne per capire cosa mai stesse succedendo. Fra essi, Giuliano Cianelli, convinto naturalista e difensore del Parco di Santa Margherita, una parte del quale intravvede chiaramente dal suo terrazzo. Ha chiesto lumi alla consigliera provinciale Erika Borghesi, la quale è caduta dalle nuvole dichiarando di non saperne nulla. “Ma come? – si sono detti – si fanno dei lavori all’insaputa di quelli ai quali spettano le decisioni politiche sulle sorti di quell’enorme polmone verde urbano?”.

Ed ecco che, Cianelli ed altri, hanno effettuato un sopralluogo per verificare cosa ci fosse di concreto sul rumor che attribuiva a soggetti privati l’intenzione di realizzare una pista da cross all’interno di quella splendida proprietà della Provincia. Sulla quale una parola dovrà pur dirla anche il Comune di Perugia.

È venuto fuori che, effettivamente, dei lavori di sbancamento erano in atto: ad altri il compito di stabilire se col consenso delle autorità e con le dovute autorizzazioni. Che, comunque, ufficialmente pare che manchino. Sta di fatto che la Provincia ha dato lo stop: fermi tutti, chiusi i giochi. Per fare quello che è stato avviato, occorrono decisioni politiche formali e autorizzazioni congrue.

Il dirigente dell’Ufficio Patrimonio, dottor Bruno Palazzetti, ha bloccato tutto: sembra che quei lavori, non autorizzati, poco o niente avessero a che fare con asseriti progetti di educazione stradale. E che, invece, si stesse indebitamente alterando la facies di quello spazio pubblico. Precisando, altresì, che i mezzi non possono addirittura circolare in zone sterrate (e non asfaltate) del parco. Altro che cross.

Si parla anche di abbattimenti non autorizzati di piante. E qualcuno dovrà verificare se si trattava di alberi malati, oppure tolti di mezzo perché pericolosi per gli eventuali crossisti. Ma su questo si esprimeranno semmai i magistrati. Come, d’altra parte, si dovrà pure stabilire a chi competa l’eventuale ripristino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incredibile al Parco Santa Margherita, scavano una pista da cross e tagliano gli alberi

PerugiaToday è in caricamento