Attualità

Occhi elettronici contro degrado e spaccio: nuove telecamere in uno dei parchi più importanti di Perugia

Nuovi occhi elettronici per la sicurezza dei cittadini. Sono state inaugurate questa mattina le tre telecamere in uno dei parchi più importanti di Perugia: il Sant'Anna, già teatro di numerose operazioni anti - spaccio della polizia

Nuovi occhi elettronici per la sicurezza dei cittadini. Sono state inaugurate questa mattina le tre telecamere in uno dei parchi più importanti di Perugia: il Sant'Anna, già teatro di numerose operazioni anti - spaccio della polizia. E così la sicurezza per la città si arricchisce di una nuova arma grazie al Rotary Club Perugia - Trasimeno in collaborazione con il Nos, Nucleo operativo Sicurezza Urbana e al supporto tecnico di Security Control dei fratelli Tomassini.  Le telecamere, installate in un punto strategico del parco, sono collegate direttamente al Comando di Polizia Municipale. 

VIDEO - Parco Sant'Anna protetto dai criminali con le nuove telecamere, Romizi: "Sinergia tra privati, Comune e cittadini"

"Un progetto che continua in collaborazione con il Comune di Perugia - ha sottolineato Francesco Allegrucci, già presidente del Rotary Club Perugia - Trasimeno - e che vede al centro servizi, socialità e investimenti sul territorio". Un progetto iniziato due anni e reso possibile anche grazie all'aiuto dei cittadini.  L'installazione è stata resa possibile grazie a una cena organizzata dal Rotary Club e Nos nei mesi scorsi a Ponte san Giovanni, a cui hanno preso parte circa 250 persone. 

Presenti all'inaugurazione anche Simone Tomassini di Security Control, Franco Parlavecchio del Nos e il Sindaco di Perugia, Andrea Romizi che nel ringraziare l'apporto del Rotary Club di Perugia, ha sottolineato l'importanza di presidi sani in territori complessi grazie alla sinergia dei cittadini, delle associazioni e dei privati.  "L'area è continua al parco è una zona problematica ed è per questo che abbiamo deciso di dare priorità all'area verde del Sant'Anna " - ha spiegato il Sindaco Romizi -  Un intervento  che arriva a pochissimi giorni di distanza dalla posa della prima pietra alla scuola di Carducci, sintomi "di una rinascita del quartiere".  

"L'intervento di oggi andrà ad integrarsi con altre azioni che abbiamo programmato e finanziato e che riguarderanno l'installazione di altre telecamere nel parco in modo da presidiare in maniera completa l'area verde.  E questo si aggiunge a quello che fanno già le associazioni, che da anni combattono per restituire ai cittadini una situazione di vivibilità, tra tutte Filosofi..amo, che ringraziamo".

E così, tra i cittadini che tornano ad occupare gli spazi sentendoli propri, l'amministrazione che investe , il privato che concorre con progetti come quello di oggi per integrare l'azione del pubblico,  si configura "la strada più virtuosa per riqualificare i quartieri" - spiega il Sindaco a PerugiaToday.  Ma non finisce qui perchè i prossimi interventi riguarderanno l'area Fontivegge e in particolare il Parco della Verbanella con l'installazione di ben 50 telecamere.  

Per Franco Parlavecchio del Nos, si tratta “di un’altra occasione per dimostrare che la sicurezza partecipata è possibile”. “Con il Nucleo Operativo per la Sicurezza della città abbiamo chiesto agli stessi cittadini di diventare protagonisti della sicurezza di Perugia. Il Rotary Club ha raccolto il nostro invito ed ha organizzato una cena molto partecipata per raccogliere fondi da destinare alla videosorveglianza del parco di Sant'Anna. Oggi abbiamo dato seguito all'evento inaugurando le telecamere davanti alla curiosità ed all'apprezzamento di tanti cittadini. Senza contributi pubblici, un vero aiuto alla sicurezza della citta' grazie al Rotary Club ed al Comune di Perugia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occhi elettronici contro degrado e spaccio: nuove telecamere in uno dei parchi più importanti di Perugia

PerugiaToday è in caricamento